fbpx
33.7 C
Casentino
lunedì, 27 Giugno 2022

I più letti

Tornano “I Venerdì di Bibbiena”

Venerdì 18 Ottobre, presso la sala conferenze della Biblioteca comunale di Bibbiena dalle ore 18.00 alle ore 19.00 si terrà un incontro dal titolo “Alla radice dei condizionamenti, riflessioni sullo yoga” tenuto da Rodolfo Savini nel contesto del ciclo di incontri promossi dall’Amministrazione dal titolo “Vivere meglio. Un presente fatto di scelte” e ospitato dal Circolo culturale Peter Levy. Il filosofo Rodolfo Savini – che ha strettamente collaborato con l’amministrazione nell’organizzare e promuovere lo scorso ciclo di incontri – è presidente de La Pagoda – onlus, Associazione culturale buddhista che ha sede a Castel Focognano. Per alimentare la libertà personale occorre alimentare il fattore che fa chiarezza in ciò che accade. La consapevolezza ha la capacità di riflettere, come in uno specchio, ciò che accade in me e nelle mie relazioni. Ovviamente nulla sfugge al condizionamento e anche questo specchio non ne è esente. Solo in esso comunque posso scorgere dove la ruggine dell’ignoranza esistenziale fa presa. E’ ruggine che prende forma di torpore, inerzia come, al contrario è una ruggine contro cui la vita stride: l’aggressività e l’attaccamento sono proprio lo stridio di questo movimento egoistico. Riprende così il ciclo “Vivere meglio”, che vuole essere un percorso pratico per capire meglio noi stessi, ma anche il mondo che ci circonda in un momento di grandi cambiamenti, di forti frizioni sociali e di crisi psicologica ed economica. “Dobbiamo vivere come prigionieri le sfide della vita quotidiana? O possiamo invece trovare risorse interiori che ci aiutino a reagire più positivamente alla crisi culturale e spirituale della società contemporanea?”. Questi gli interrogativi che si pongono un gruppo di intellettuali della nostra terra e non solo che, grazie all’appoggio sostanziale dell’Assessorato alla Cultura del comune, hanno raccolto attorno a sé personalità varie, provenienti da culture diverse, che vorrebbero aiutare le persone – ognuno con i loro bagagli culturali ed intellettuali – a ritrovare se stessi in questo presente. In una serie di incontri che vogliono essere informali e con una impostazione dialogica, si esplorerà la problematica del noi e dell’oggi da una varietà di prospettive – filosofiche, scientifiche, religiose, umanistiche, alla ricerca di vie per arricchire la nostra esperienza della realtà.

Ultimi articoli