Un nuovo automezzo della Misericordia di Subbiano, dotato di ausili per il trasporto anche di persone con disabilità, viaggerà per le nostre strade, appena sarà concluso il progetto “Muoversi Insieme”. Una iniziativa della Confraternita di Misericordia di Subbiano che, per la sua importanza, ha ottenuto il patrocino dei comuni di Subbiano e di Capolona e che sarà realizzata con la collaborazione di Moove Srl e grazie alle aziende locali. Il nuovo mezzo, sarà destinato ai servizi per il sociale, andrà a sostituire un vecchio Fiat Fiorino, ampliando così il servizio di pubblica utilità svolto dalla Confraternita e rivolto in modo specifico alle persone con disabilità dei territorio di Subbiano e Capolona. “A dimostrazione della serietà del progetto” ha detto il Sindaco di Subbiano Antonio de Bari “è che il precedente fiat Doblò acquistato con un simile progetto nel 2013 ha consentito di dare oltre 400 risposte ai cittadini con interventi sicuri e seri, percorrendo oltre 40000 km in meno di sei mesi, e le aziende che parteciperanno con la loro sponsorizzazione avranno, non solo grande visibilità per le strade, ma avranno reso un grande servizio a tutta la popolazione, soprattutto alle fasce più deboli, sentendosi ancora più partecipi nella vita della comunità dove lavorano”. Dal 1° dicembre ad oggi le aziende di Subbiano e Capolona, visitate da Luca Biagiotti, Gilda Fucci, Enzo Maggini, hanno compreso questa iniziativa sociale e più di dieci hanno già sponsorizzato il pulmino con il loro logo, tanto più, hanno ricordato i responsabili di Moove, che il tipo di intervento consente detrazioni fiscali interessanti.”Siamo sicuri che le nostre aziende non faranno mancare il loro apporto anche questa volta” ha detto il vice-sindaco di Capolona Tiziana Mazzuoli alla presentazione dell’iniziativa. Un progetto questo che segna un passo avanti in quei rapporti di collaborazione tra pubblico e privato nei servizi sociali ai cittadini. “Le richieste di intervento abbiamo visto che aumentano sempre di più, perché la popolazione diventa sempre più anziana, con più problemi di mobilità, anche perché in questo momento di crisi, lasciare il lavoro per accompagnare i familiari nei loro bisogni sanitari e sociali diventa difficile” dice Luca Baglioni, Governatore della Confraternita di Misericordia di Subbiano e continua” ma tanti interventi sono richiesti anche per il trasporto verso ospedali pediatrici, come il Meyer di Firenze, e avere sempre mezzi efficienti è fondamentale perché dobbiamo sempre dare sicurezza sia ai trasportati che a chi guida ” Confidando da parte di tutti sulla sensibilità delle aziende locali, affinchè aderiscano a questo progetto, possiamo dire che il progetto “Muoversi insieme” e la Misericordia di Subbiano ci offrono l’occasione per ritrovare il senso della comunità, facendo come dono speciale, in occasione delle Feste del Natale, un logo che sponsorizzi il nuovo automezzo.