E’ tutto pronto per la quinta edizione de “La Sagra delle Sagre”, organizzata dall’associazione “Noi che… Bibbiena” in partnership con CEG Elettronica Industriale, che si svolgerà sabato 28 e domenica 29 giugno dalle ore 18,30 nel centro storico di Bibbiena.
Un unico ticket di 15 euro darà accesso all’intero percorso degustativo di otto stands, attraverso gli angoli più caratteristici del paese. I biglietti sono acquistabili in prevendita (fino al 27 giugno) presso le edicole e i bar del centro storico e sul sito www.noichebibbiena.it, o direttamente alle casse che saranno ubicate presso il Centro Italiano della Fotografia d’Autore in via delle Monache n. 2. Sarà inoltre possibile acquistare separatamente le degustazioni ai vini proposti dalle tre enoteche presenti: “Beviamoci sù”, “Foresteria Casentinese” e “Alimentari Casentino”.
Un’importante novità di quest’anno, per agevolare l’afflusso verso Bibbiena, è il Treno speciale da Arezzo di sabato 28 giugno, grazie al patrocinio della Regione Toscana e alla collaborazione dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino. Sarà infatti possibile raggiungere la manifestazione con i treni di linea e il treno speciale delle ore 21.00 da Arezzo con partenza da Bibbiena alle 0.30. Per l’occasione il percorso degustativo, il viaggio in treno e lo stand della frutta a 20 euro con sconti speciali per le famiglie. Per informazioni e acquisto pacchetti Happy Train 0575352062. Sempre per sabato 28 dalle 19 alle 1 è stato organizzato un servizio di navetta gratuito con partenza dal Centro Commerciale Il Palazzetto.
Per informazioni scrivi a info@noichebibbiena.it o telefona al 334/9501694.

Sagre partecipanti: Rimbocchi Sagra del Pane, Corezzo Sagra del Tortello alla Lastra, Faltona Sagra degli Gnocchi, Cetica Festa del Fungo, Partina Sagra del Raviolo, Memmenano Sagra dell’Uovo, Chiusi della Verna Sagra del Tartufo, Ortignano Raggiolo Sagra della Castagna.
Ospite d’eccezione Boulazac, in occasione del 25 anniversario del gemellaggio con la città di Bibbiena, con assaggio di prodotti tipici francesi all’interno del percorso.