L’uscita del numero di febbraio di CASENTINO2000 ha agitato le acque nelle stanze ai piani alti dell’unione dei comuni. Pensavamo quindi che avremmo avuto delle risposte almeno sui 500.000 euro perduti lo scorso anno nella gestione del patrimonio agricolo e forestale e sulla situazione del telecentro. Invece i vertici dell’ente, cioè tutti i sindaci dei comuni che aderiscono all’unione, hanno trovato solo il tempo per continuare la loro crociata contro i dissidenti. Così ecco una nuova delibera contro Simone Borchi, l’unico dirigente che, insieme ad alcune decine di dipendenti, ha apertamente criticato molte delle decisioni assunte.
Da sottolineare il fatto che, a quanto pare, su questa questione nessuna delle organizzazioni sindacali abbia ritenuto opportuno intervenire.
Mai disturbare il conducente, anche se sta portando il carrozzone in un burrone!
Ma nonostante il tentativo di mettere il bavaglio alle voci fuori dal coro rimangono aperte le domande che abbiamo posto in uno degli articoli da noi pubblicati sulla gestione del telecentro:
Egregio segretario generale dott. Paolo Grifagni, non crede di dover chiarire qualcosa?
Cari nove sindaci dell’unione, non sapevate niente?
Se non a noi, dovreste sentire la necessità di rispondere ai cittadini che rappresentate e comunque è probabile che domande simili saranno poste anche dalla Corte dei Conti e dalla Procura a cui abbiamo inviato la documentazione relativa a questa vicenda.
UC-delibera-12-GE-4-2-2013-avvio-mobilità