Nella mattinata di Venerdì 17 ottobre 2014 presso la caserma del Comando Provinciale di Arezzo, il Colonnello Roberto Saltalamacchia, Comandante Provinciale, ha incontrato i rappresentanti degli organi di informazione.
L’Ufficiale, destinato ad incarichi speciali presso il Comando Legione Carabinieri di Roma, ha rivolto loro un cordiale e caloroso saluto e un sentito ringraziamento per la vicinanza sempre dimostrata nei confronti dell’Arma.
Il Colonnello Roberto Saltalamacchia ha voluto pubblicamente ringraziare tutto il personale dipendente per la leale e fattiva collaborazione ricevuta nei due anni trascorsi al Comando Provinciale Carabinieri di Arezzo.
Nel rendere merito a tutti i reparti dipendenti dei considerevoli risultati, conseguiti con una incisiva presenza del Carabiniere sul territorio, il Colonnello ha fatto un veloce excursus delle operazioni di maggiori rilievo portate a termine.
Sono stati menzionati l’arresto operato il 13 maggio 2014 dai Carabinieri del Nucleo Investigativo di Arezzo di alcune persone per usura ed estorsione; l’arresto, ad opera della Compagnia di Arezzo, degli autori della rapina in villa commessa il 15 gennaio 2014 in località Rondine di Arezzo; l’arresto eseguito il 20/21 maggio 2013 dalla Compagnia di Bibbiena degli autori di un tentato omicidio verificatosi il 11 maggio 2013 in Leggiuno (VA); l’arresto portato a termine dalla Compagnia di Cortona degli quattro autori di una rapina commessa il 6 maggio 2013 presso il McDonald’s di Foiano della Chiana; l’arresto, eseguito dalla Compagnia di San Giovanni Valdarno, di una infermiera del locale ospedale, che narcotizzava i pazienti per poi derubarli e l’arresto di alcune persone, componenti una banda dedita ai furti in esercizi pubblici, operazione quest’ultima della Tenenza di Sansepolcro.
Il Colonnello Roberto Saltalamacchia ha inteso inoltre rivolgere un sentito ringraziamento a tutte le Autorità civili, militari e religiose della Provincia e, in particolare, al dottor Saverio Ordine, Prefetto della Provincia di Arezzo, al dottor Roberto Rossi, Procuratore della Repubblica di Arezzo ed a Sua Eccellenza Monsignor Riccardo Fontana, Arcivescovo della diocesi di Arezzo, Cortona e Sansepolcro.