di Francesco Benucci – AAA Cercasi vittorie! Eh sì, l’annuncio risulta sgradevolmente attuale visto che in questo turno dei campionati UISP i team Casentinesi ad essersi fregiati dell’intera posta in palio sono davvero pochi! Attendiamo una pronta inversione di tendenza!
In Eccellenza ad esempio le mani al cielo in segno di esultanza probabilmente non le ha alzate nessuno. Questo gesto liberatorio non l’hanno certo fatto i ragazzi dello Spartak Bibbiena che, dopo una serie di grandi prestazioni, hanno…“tirato il fiato”! La sconfitta per 2-0 patita sul campo della Stella Azzurra certo brucia ma va detto che i padroni di casa, nonostante la classifica non entusiasmante, sono da anni una realtà assai temibile. Insomma un KO ci può stare, l’importante è avere la forza di rialzarsi e sulle capacità di riscatto dello Spartak non nutriamo alcun dubbio! Anche i “cugini” delle Logge non approfittano in toto di questo capitombolo ma il derby in casa del Corsalone nascondeva mille insidie: lo 0-0 finale riassume la correttezza e l’agonismo di un match in cui è mancata la scintilla che lo sbloccasse ma in cui, al contempo, i fuochi d’artificio sono provenuti dalle tribune dove gli ultras di casa si sono superati ancora una volta inscenando una stupenda coreografia ispirata a Pac-Man! E come ciliegina sulla torta come non citare la foto finale che ha visto uniti i protagonisti di entrambi i team all’insegna del fair play? La nostra rassegna sul turno di Eccellenza si conclude con due pareggi di segno però molto diverso. L’ 1-1 conseguito dal Boca Strada Juniors contro l’Atletico Piazzetta lascia in eredità tanti rimpianti. Davanti al pubblico amico gli uomini di Ferri si giocavano una chance molto importante per accorciare la graduatoria ma la vittoria non è arrivata. In un match assai nervoso in cui non sono mancati i cartellini rossi il gol di Pancini ha rimesso i nostri in carreggiata ma un ulteriore guizzo, pur in condizioni di inferiorità numerica, avrebbe dato un altro sapore al sabato dei Casentinesi. È invece uno 0-0 d’oro quello ottenuto dal Ciclone sul campo dell’ “altolocata” Asa Calcio; il pari, ottenuto con grinta e concentrazione, conferma l’eccellente stato di forma degli stiani (8 punti nelle ultime 5 partite!), tiene a debita distanza le zone calde della classifica e incrementa, in maniera del tutto giustificata, l’autostima dei valligiani!
Anche in 1°Divisione le vittorie sono materia rara e l’unico team a bearsene è il Chiusi della Verna 2005 che non cade nel tranello di sottovalutare l’impegno in casa dell’ultima in classifica (Arezzo Golden Boys) e ottiene un sudato ma importantissimo successo. L’1-2 finale porta le firme di Detti e Bubbolini ed impreziosisce un campionato fin qui davvero ottimo dei nostri! Chi invece ha dovuto patire una sconfitta è stato il Badia Prataglia che, pur tra le mura amiche, si è arreso alla capolista per 1-2. Tuttavia quel rullo compressore che risponde al nome di Banco Latino ha dovuto faticare non poco per avere ragione dei nostri che, anche in virtù dell’acuto di Fiorini, hanno dimostrato di avere carattere, grinta e tante cartucce da “sparare” nella lotta salvezza. Nell’ambito della stessa lotta ha fatto un timido ma importante passettino in avanti il Bar La Siesta che ha inchiodato gli ospiti del Gricignano sullo 0-0; se già nella sconfitta della settimana precedente i valligiani avevano dimostrato di essere tutto fuorché arrendevoli nei prossimi incontri ci attendiamo ulteriori dimostrazioni di spirito combattivo ed “attaccamento alla categoria”! Altro giro…altro pareggio! Si conferma infatti uno specialista del segno X il G.S.Poppi che impatta sul campo del Ceciliano per 1-1. La marcatura di Mortai e una prestazione all’insegna della concentrazione consentono ai nostri di veleggiare a metà classifica mantenendo un solco di punti rassicurante sui temuti bassifondi! Infine, tra “color che son sospesi”, in virtù dell’ennesimo pari di questo weekend, figura anche il Castelluccio che ha avuto il merito, non secondario, di costringere sullo 0-0 i “rinomati” ospiti del Q.P.S.Andrea; un altro buon risultato per una squadra che ultimamente si sta togliendo discrete soddisfazioni!
Lode alla 2°Divisione, la categoria che ci ha regalato più vittorie Casentinesi! A tale proposito non sono mancate quelle delle prime due in classifica; il Deportivo Capolona conferma il suo momento magico ed espugna l’ostico campo del Bayern Guido Monaco: davanti al pubblico di Talla i padroni di casa vendono la pelle a caro prezzo, giocano con ammirevole tenacia, segnano con Goretti, ma si devono arrendere a Mori e Alberti che confezionano un 1-2 di capitale importanza in vista dell’ormai prossimo big match quando il Depor ospiterà il CSBS Casentino. A proposito del CSBS Casentino, ecco che i nostri abbattono la resistenza della Puglia Club ’90 con un risultato striminzito (1-0) ma che non rispecchia la realtà dei fatti; i valligiani hanno dominato dal primo all’ultimo minuto ma sono riusciti a concretizzare in un’unica occasione, quando Bandelloni ha messo dentro, da due passi, un bel cross di Valentini! E ora, come già detto, tutti concentrati sulla prossima giornata quando Deportivo Capolona e CSBS Casentino si giocheranno molto nello scontro diretto! E un po’ più indietro sperano di approfittarne Falciano e River Partina: i primi hanno avuto ragione dell’imprevedibile Motina con un eloquente 3-0. Davanti al pubblico amico si è scatenato il cannoniere Pallotti: la sua doppietta, unita al suggello di Ayari, lancia un segnale inequivocabile che suona così “lassù, dove osano le aquile, ci siamo anche noi”. E lassù c’è anche il River Partina nonostante il mezzo passo falso di questo turno: infatti i Casentinesi non sono andati oltre lo 0-0 sul campo della Nuova Biturgia malgrado i valori in campo propendessero a loro favore. Che dire? Succede! Fondamentale sarà rimettersi in carreggiata al più presto e tornare a “ruggire” come di consueto anche perché quelle là davanti…non aspettano! Infine, in un match in salsa basso-casentinese, il Marcena, davanti al pubblico amico, ha travolto la Lokomotiv Rassina con un eclatante 4-0: grande prova dei padroni di casa trascinati da Guidelli, Cocchini, Sokol e Zefi, finiscono invece dietro la lavagna gli ospiti che sembrano davvero allergici alle mezze misure; tuttavia, preso atto del loro “estremismo”, li preferiamo decisamente nella versione vincente!
La squadra della settimana è il Deportivo Capolona che corona un gran bel periodo andando a vincere in trasferta un derby che nascondeva mille trabocchetti!

Tags: