Una buona notizia per le tante famiglie che hanno sempre più necessità di avere servizi e supporti: lo spazio gioco il Cappellaio Matto, al CIAF di Soci, riduce il costo orario per l’accesso al servizio, da 5 a 3 euro.
Si tratta quasi di un dimezzamento del costo, possibile grazie al contributo e al sostegno dell’amministrazione comunale di Bibbiena che, accollandosi direttamente alcune spese della struttura, permetterà di liberare risorse che potranno coprire le minori entrate derivanti da questa riduzione. Un risultato ottenuto grazie all’impegno di Mara Paperini, assessore alle politiche sociali, sostenuta dal lavoro della dottoressa Sandra Sonni.
Lo spazio è aperto tutti i giorni dalle 14,30 alle 19,30. Naturalmente il gioco è libero, ma sotto l’occhio attento di educatori qualificati che proporranno comunque ogni volta giochi e iniziative diverse.
Se le famiglie sono interessate, invece, alle attività formative proposte, conviene prima telefonare al 347/6215473 per conoscere orari e durata delle varie iniziative e dei servizi personalizzati per il sostegno scolastico.
Ecco alcuni dei laboratori già programmati: “Inglese giocando” (realizzato in gruppi che permettono di seguire separatamente ragazzi di età diverse); “Naturalmente” (attività legate alla natura e all’ambiente che riprendono i temi affrontati nei centri estivi); “Flash” (un nuovo laboratorio di fotografia); “Amadeus” (attività di musica e suoni con strumenti di ogni tipo).
Naturalmente uno spazio come il Cappellaio Matto è ideale per festeggiare il compleanno insieme ai propri amici di scuola e di gioco.
Torneranno poi anche in questa stagione gli spettacoli e le feste in occasione delle ricorrenze più tradizionali in cui vedremo esibirsi maghi, giocolieri, burattini e artisti eccezionali: si comincia con Halloween il 31 ottobre con trucco horror e laboratori di zucche mostruose; poi si continua con un appuntamento al mese fino ad arrivare alla imperdibile festa di carnevale prevista per il 12 febbraio.
Per partecipare a tutti questi spettacoli è sufficiente avere, o rinnovare, la propria tessera annuale del Cappellaio Matto.
Per i genitori dei bambini che frequentano le scuole vicine al Cappellaio è possibile anche richiedere il supporto degli educatori per andare a prendere i propri bimbi a scuola nel pomeriggio e accompagnarli al Cappellaio, dove poi potranno rimanere fino all’arrivo di un familiare.