fbpx
12.4 C
Casentino
sabato, 25 Maggio 2024

I più letti

Ex Onpi: destinazione da rivedere per valorizzare il complesso immobiliare

COMUNICATO – La lista civica Costruire il Futuro, che si presenterà alle prossime elezioni amministrative con il candidato sindaco Federico Lorenzoni, pur rimarcando la propria linea propositiva, non può non descrivere alla cittadinanza la propria posizione riguardo il comunicato del sindaco Toni del 6 aprile scorso ed alcune scelte dell’amministrazione uscente.

Anche per noi, come per la stragrande maggioranza della popolazione, l’ufficializzazione pubblica della realizzazione di immobili “per forme di coabitazione solidale” descritti col termine co-housing innovativo, all’interno del complesso ex ONPI, rappresenta un fulmine a ciel sereno.

Il progetto prevede, infatti, la realizzazione di un fabbricato a schiera ad unico livello da destinare a “servizi di assistenza agli anziani e accoglienza dei migranti”, totalmente avulso dal contesto storico architettonico, contesto già per altro riconosciuto di interesse culturale nel 2017.

Il sito ex ONPI ha un’enorme importanza, non solo per il nostro comune, ma per l’intera vallata e come tale dovrebbe essere valorizzato nella sua interezza, con una prevalente funzione culturale e turistico ricettiva, sua naturale destinazione vista anche la vicinanza con il centro sportivo Golf Club Casentino. Non è pensabile, infatti, che l’area possa essere destinata a fini così distanti, e anzi in netto contrasto, con quelli già descritti, visto che il complesso dei campi da golf è stato recentemente finanziato dalla Regione Toscana per 800mila euro.

Nel comunicato del 6 aprile si legge invece che la decisione è un’altra, presa altresì senza il minimo coinvolgimento della cittadinanza e senza il reale riscontro nel Consiglio Comunale.

Cogliere l’opportunità di “servizi di assistenza agli anziani e accoglienza dei migranti” non valutandone la giusta ubicazione, rischia di vanificare un’auspicabile e possibile valorizzazione del complesso immobiliare ed ogni forma di finanziamento o di partenariato di cui l’ex ONPI potrebbe essere oggetto.

Inoltre il sito non soddisfa neppure il minimo obiettivo di crescita sociale, né l’obiettivo previsto nel PNRR in tema di “servizi e infrastrutture sociali di comunità” volti a migliorare i sistemi di protezione e inclusione a favore di persone in estrema emarginazione, con investimenti verso residenze pubbliche e private più accessibili. Al contrario il complesso ex Onpi è servito da una viabilità panoramica ed è lontano da ogni tipo di servizio pubblico e privato, non è all’interno di siti urbani, non è facilmente raggiungibile tramite piste ciclabili e marciapiedi, non è connesso profondamente al tessuto urbano.

Con questo comunicato ribadiamo il nostro impegno, una volta eletti, a trovare le strade idonee allo sviluppo reale del nostro territorio comunale a livello sociale, culturale ed economico, coinvolgendo attivamente i cittadini di ogni età nelle decisioni.

Adesso rimangono da chiarire coi diretti interessati, nelle sedi e nelle forme opportune, le motivazioni che hanno determinato questa scelta, a dir poco opinabile, dell’amministrazione uscente, che risponde in modo evidente a logiche estranee alla nostra realtà.

Lista civica “Costruire il futuro”

Ultimi articoli