fbpx
12.4 C
Casentino
sabato, 25 Maggio 2024

I più letti

Vittorio Vannini si candida a Sindaco di Castel Focognano

COMUNICATO – In vista delle prossime elezioni comunali le forze politiche di centro sinistra propongono un’alleanza culturale e riformista con una spiccata cultura di governo che recuperi l’idea di comunità e le dia valore. Nasce così la Lista “PER CASTEL FOCOGNANO” con l’obiettivo di ricostruire un tessuto socio-economico che promuova la speranza, la qualità della vita e la bellezza. Il progetto politico proposto sarà quello di progettare sviluppo e futuro.

Vittorio Vannini rappresenterà la squadra accettando la candidatura a sindaco del Comune di Castel Focognano. “Mi candido PER CASTELFOCOGNANO per investire sul futuro del mio comune, con uno sguardo lungimirante. La collaborazione delle persone è il nodo cruciale per chi si vuol occupare della comunità, della bellezza di un territorio ancora poco conosciuto che offre siti e paesaggi straordinariamente interessanti. Sono convinto che la promozione della cultura e la bellezza in ogni angolo del territorio non solo arricchisca la vita quotidiana, ma incoraggi anche la partecipazione attiva dei cittadini nella valorizzazione del proprio ambiente sia pubblico che privato. Far diventare i cittadini fieri del luogo in cui vivono è un’operazione politica e culturale che i processi partecipativi possono contribuire a rilanciare.

Vittorio Vannini nasce a Bibbiena nel 1958, trascorre i primi anni nel podere Santa Vittoria in una casa priva di acqua e di luce, la sua è una storia di “dignitosa povertà”, così la definisce. Geometra al Catasto di Arezzo, nel 2000 passa all’Agenzia del demanio lavorando in giro per mezza Italia fino all’ultimo incarico di Direttore Regionale in Calabria. Attivo nel mondo dell’associazionismo con la Società per la storia di Castel Focognano collabora con le scuole e il Comune per la valorizzazione del territorio e negli anni ha contribuito a ristrutturare il monumento ai caduti e la torre di Belvedere di Rassina. Presidente dell’Associazione Culturale Pietro Nenni per la promozione della cultura socialista. Fregia dei titoli di Cavaliere e Ufficiale, per meriti professionali e civici e dal 2022 è Commendatore della Repubblica, insignito dell’onorificenza dal prefetto Maddalena De Luca in occasione della Festa della Repubblica del 2 giugno.

Ultimi articoli