Luca Conticini, vice sindaco del Comune di Bibbiena, è stato eletto vice presidente dell’associazione “Via Romea Germanica”. La cosa è stata decisa lo scorso sabato 12 gennaio nel corso dell’assemblea dei soci in cui è stato eletto il consiglio dell’associazione. “Per me è una grande soddisfazione, oltre che per la carica, anche per la collaborazione che è stata fatta con gli altri comuni del Casentino ossia Chiusi della Verna, Chitignano, Capolona e Subbiano che ringrazio sentitamente. All’interno del Consiglio ciò che rappresenterò è la nostra valle, il suo sviluppo economico e turistico futuro. Mi impegno a portare avanti questo impegno con grande forza e passione”. Il consiglio direttivo è così composto: Valentini Rodolfo (Galeata FC) presidente, Conticini Luca (Bibbiena – AR) Vicepresidente, Foietta Flavio (S.Sofia – FC ) tesoriere, Randi Mauro (Bolzano) consigliere, Zoffoli Roberto (Forlì), Bricca Ivana (Castiglione del Lago – PG) consigliere, Zanetti Liviana (Bagno di Romagna – FC) consigliere.
All’Assemblea erano presenti altre Associazioni come il CAI di Bolzano, che hanno già in progetto diverse iniziative sul percorso che dal Brennero arriva a Montefiascone (in Italia). Analogamente la Jakobsweg altoatesina, in accordo con la Romweg germanica si impegnerà sul tracciato che attraversa l’Austria fino a Garmisch. Intenso sarà il programma del 2013, che prevede iniziative sul tracciato altoatesino, sul crinale tosco-romagnolo e Umbro Laziale in occasione del Giubileo Straordinario del Miracolo di Bolsena.
Si è discusso sulle procedure per il riconoscimento del Consiglio d’Europa come Percorso Culturale di Interesse Europeo, sui progetti fatti assieme ai GAL (Altra Romagna, Orvietano, ecc…), sulle attività di verifica e costruzione del cammino, comprese tutte le attività di supporto.
L’Assemblea ha preso atto della nascita del sito web della Via Romea ( www.viaromeadistade.eu ) e ha dato le indicazioni per il suo sviluppo con indicazioni sul tracciato, sulle attività ricettive, economiche e turistiche del percorso attraversato. Si sono aggiunti due nuovi soci effettivi (comune di Bolzano e comune di Capolona (AR) e come nuovi soci sostenitori ben 10 associazioni e 18 singoli appassionati e attività produttive.
In complesso quindi, i soci effettivi sono attualmente 22 e 33 i sostenitori.
Prossimamente ci sarà un incontro a Venezia presso l’Ufficio dell’Istituto del Consiglio d’Europa per definire le procedure per il riconoscimento e per lo sviluppo della collaborazione con l’AEVF (Associazione Europea delle Vie Francigene). L’obiettivo finale è quello della costruzione della grande Y, costituita dalla Via Fancigena a Ovest, dalla Via Romea Germanica ad Est e, dopo la congiunzione a Roma, il proseguimento verso le coste pugliesi (Via Francigena del Sud) dove i pellegrini si imbarcavano per la Terra Santa.