di Andrea Biagini – Per i ragazzi dell’ I.S.I.S “E. Fermi” di Bibbiena, quella di sabato 20 aprile, non sarà una mattinata di normali lezioni, ma sarà interamente dedicata, almeno per gli studenti del triennio, al Campo Scuola “Io non ho paura”. L’evento prevede l’opera di oltre 70 volontari della Croce Rossa provenienti da tutta la provincia, con il coinvolgimento di circa 250 alunni e circa 50 persone tra docenti e non docenti.

Nella prima parte della mattinata, i ragazzi, dopo l’appello, verranno dotati di badge identificativi e suddivisi in tre gruppi. Sotto la supervisione di tutor ed insegnanti, verranno guidati in un percorso che si snoderà tra aula magna, dove si parlerà della Croce Rossa, della sua storia e di tutte le sue attività in generale, palestra, dove saranno presenti i colleghi di trucco e simulazione, che illustreranno ciò che viene fatto normalmente durante le esercitazioni, ed esterno, dove verrà fatta l’attività di emergenza e sarà presente un’unità cinofila, utilizzata per la ricerca dei dispersi. Quanto elencato rientra nella parte divulgativa.

Nella seconda parte, tempo permettendo, tutti i ragazzi verranno portati all’esterno per la parte dedicata alle esercitazioni, con i colleghi che si caleranno con una teleferica e con l’intervento del medico del 118, che con l’equipaggio dell’ambulanza mostrerà il tipo di attività che viene svolta nel caso di un’emergenza legata ad un trauma.

Per l’attività emergenze, presenti i soccorritori con mezzi e tecniche speciali, dedicati al recupero in ambienti difficili, come rocce e dirupi, con l’utilizzo di cavi, corde e teleferiche, e gli operatori polivalenti del salvataggio in acqua. Verrà mostrato l’autoparco, con la visione dei mezzi attrezzati per le attività della protezione civile e del servizio sanitario. Presente anche il furgone delle telecomunicazioni, per tenere in contatto tutti i volontari.

Un evento rilevante, dunque, del quale daremo un resoconto più approfondito nel prossimo numero, il 234, di Casentino2000.