«Un’operazione a mezza via tra il marketing politico e la marchetta commerciale, dove si celebra l’avvento degli assessori nelle strutture dei deboli della Toscana a recapitar regali senza trascurare l’etichetta su chi realmente quei regali li abbia messi a disposizione». Così il consigliere regionale del Popolo della Libertà Stefano Mugnai in un post sulla sua pagina facebook “ispirato” da un comunicato stampa pubblicato da Toscana Notizie relativo ad una iniziativa natalizia degli assessori regionali, impegnati da domani in un breve tour presso alcune strutture socio-sanitarie della Toscana per consegnare alcuni doni. Strenne offerte non dagli assessori, ma da alcune catene della grande distribuzione facenti parte del circuito delle cooperative.
«I regali – recita il post – li hanno messi a disposizione le grandi catene di distribuzione, non tutte però, ma solo quelle legate al mondo cooperativo. Gli assessori non fanno altro che consegnarli. Insomma: fanno i buoni con la generosità degli altri. E i veri autori del regalo che ritorno hanno? La pubblicità! Certo, perché l’operazione ‘Babbo Natale’ in salsa rossa prevede adeguato comunicato stampa», prosegue Mugnai, per poi concludere con una stoccata: «Visto bravi, quelli della giunta regionale? Armati di pacchi e pacchettini, una volta di più il pacco lo tirano ai toscani».