fbpx test
34.1 C
Casentino
giovedì, 20 Giugno 2024

I più letti

Promettere non costa niente, soprattutto in campagna elettorale…

Con il solito comunicato trionfale si “annunciano” mirabolanti interventi sulla Sr71 perché “la Regione conferma l’impegno sulla Sr71”… Naturalmente oggi di concreto, di immediato, non c’è assolutamente nulla, si sta parlano di dare “il via ad un percorso progettuale per attivare gli studi di fattibilità degli interventi necessari”. Sticazzi!

Per il casentinese medio che si incazza tutte le mattine sulla “Carretera 71” da e verso Arezzo, queste parole e il solito scaricabarile sulla Sacci, suonano più o meno come un’oscura previsione dell’oracolo di Delfi o di Nostradamus.

Del resto siamo in campagna elettorale e la variante di Corsalone è stata rivenduta da Regione, Ceccarelli e Sindaci tre o quattrocento volte, una in più non ci fa caso nessuno. Passate le elezioni, tutto tornerà nel dimenticatoio, ogni tanto qualche lettera spedita ai sindaci per rinnovare una volontà più o meno indefinita (boh!), altre rassicurazioni vaghe e senza scadenza.

Promettere non costa niente, soprattutto in campagna elettorale…

(IL BADALISCHIO rubrica di satira politica e controinformazione)

COMUNICATO STAMPA – Ceccarelli e De Robertis (Pd): “La Regione conferma l’impegno sulla Sr71. Nuove varianti a Castiglion Fiorentino, Rassina e Subbiano”. “Sulla Sr 71 resta costante l’impegno della Regione. Dopo gli oltre 100 milioni investiti o già programmati negli anni scorsi, nelle varianti realizzate nei tratti del Casentino e della Valdichiana, alcuni in corso di realizzazione, proprio in questi giorni la Regione ha dato il via ad un percorso progettuale per attivare gli studi di fattibilità degli interventi necessari in particolare a Rassina, Subbiano e Castiglion Fiorentino”.  Con queste parole il capogruppo PD in Consiglio regionale e la presidente della commissione infrastrutture Lucia De Robertis, commentano la decisione assunta nell’ultima Giunta regionale in relazione ai futuri interventi lungo l’arteria regionale che taglia l’intera provincia, da sud a nord. “Grazie alle risorse che avevamo chiesto e ottenuto in finanziaria – spiegano Ceccarelli e De Robertis – oggi viene avviato il percorso progettuale di alcune varianti per la messa in sicurezza e l’adeguamento del tracciato stradale, al fine della costituzione di un parco progetti che consenta alla Regione Toscana di poterli attuare, anche con la definizione di intese con gli Enti locali, per poter definire la necessaria copertura finanziaria. Ora – concludono i due consiglieri regionali aretini – ci auguriamo che il comune di Bibbiena compia gli atti dovuti, come richiesto da Arpat, per tutelare la salute dei cittadini e per rendere disponibile l’ex area Sacci, così da consentire il completamento del tracciato della variante del Corsalone, un’opera fondamentale per il Casentino”.

Ultimi articoli