Dal cuore del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi parte un’iniziativa a favore di un ridimensionamento dei confini dell’area protetta. Si tratta di una raccolta di firme che mira alla revisione del Regolamento del Parco Nazionale puntando sull’esclusione dei centri abitati dal perimetro dell’area protetta.
L’iniziativa, promossa dal consigliere del Comune di Bibbiena Andrea Mantini, è stata annunciata – e sta incontrando notevoli favori – nel contesto di un incontro pubblico promosso dall’amministrazione lo scorso 26 Marzo proprio a Serravalle. In quella occasione – alla quale erano stati invitati ed hanno partecipato ordini professionali e associazioni per la caccia e la pesca come Enalcaccia, Federcaccia, Arcicaccia, Circolo Enalpesca Archiano, e l’associazione Casentino Unito – è stata annunciata l’iniziativa della raccolta di firme per la revisione del regolamento. Il consigliere Mantini commenta: “Io vivo a Serravalle e quindi mi trovo a dover constatare e soprattutto toccare con mano ogni giorno il malcontento della gente in riferimento ai tanti divieti e limitazioni. La gente di montagna è già penalizzata dalla mancanza di servizi spesso essenziali e il Parco, in tanti anni, non ha portato sviluppo, bensì limitazioni spesso costose e obblighi. E questo a fronte di una situazione disastrosa del bosco e dei sentieri. A chi da sempre vive questa montagna, e ne conosce ogni piccola nicchia, vedere il dissesto e l’abbandono non fa”.