Lo scorso sabato, presso il Castello dei Conti Guidi a Poppi, si è concluso il progetto “Un Gioiello per il Casentino” che ha visto una fruttuosa collaborazione tra l’Istituto Comprensivo di Poppi (Scuola Secondaria di primo grado) e Prospettiva Casentino (in particolare la ditta Freschi& Vangelisti).  Erano presenti oltre al Presidente di Prospettiva Giovanni Basagni, Denise Vangelisti della ditta sopra menzionata, il sindaco di Poppi Carlo Toni e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Lisa Bucchi, la Dirigente Scolastica Alessandra Mucci, la Vice Tiziana Corsini e il professore e artista Paolo Fabiani, oltre che Loretta Mazzetti, esperta creativa di Miniconf e Simone Larghi della ditta Freschi&Vangelisti come membri della Giuria.

I vincitori di questo percorso di orientamento e insieme conoscenza del territorio sono: Giulia Serrotti della sezione C di Badia Prataglia con la sua ballerina; Matilda Andreani della sezione A di Poppi con il suo pappagallo e Laura Baglioni della sezione B di Poppi con il suo cuore infranto.
A tutte e tre le vincitrici è stato donato il gioiello realizzato dalla ditta con i loro splendidi bozzetti che hanno letteralmente conquistato la giuria. Sono poi state date quattro menzioni speciali per la capacità grafica ad altrettante ragazzine: Chiara Vangelisti della sezione A di Poppi con il suo originalissimo “Togethere”, Martina Seri della sezione A per il suo “Cup cake”, Matilde Bigiarini della sezione B per “Buonconte da Montefeltro”, Elena Albertoni della sezione B per “Er Gufo”.

I bozzetti dei ragazzi delle Prime Medie di Poppi, giudicati dalla giuria “di grande valore e fattura”, sono esposti alla galleria di Arte Moderna di Poppi. la giornata si è conclusa con la lettura di una fiaba sulla creatività della novellatrice Marina Martinelli. Un grazie a tutti i genitori che hanno sostenuto i loro figli, e alla partecipata presenza all’evento che – come ha fatto notare Giovanni Basagni – ha visto tutti vincitori, in quanto partecipi di un percorso dove la sana competizione ha fatto da padrona e dove la solidarietà e il rispetto sono stati coltivati insieme alla creatività e all’attenzione.

Il progetto “Un gioiello per il Casentino” rappresenta uno dei filoni di interesse su cui sta lavorando Prospettiva Casentino, ossia quello dell’orientamento organizzato in modo tale da far prima entrare i ragazzi in azienda attraverso una visita guidata, poi facendoli “lavorare” alla produzione di qualcosa. In questo caso era stato chiesto loro di disegnare il bozzetto di un gioiello seguendo le indicazioni ottenute nel corso della visita aziendale fatta con gli esperti della ditta. In questo modo le attività produttive della valle si aprono alla conoscenza dei ragazzi, per diventare un punto di riferimento anche nelle future scelte formative e lavorative.