Negli spazi della pieve il concerto della Banda di Pratovecchio e l’incontro con i volontari della casa di accoglienza di Baan Unrak, ai confini con la Birmania. Sarà un pomeriggio intenso di musica e di riflessione, di festa e di solidarietà quella di domenica prossima, 14 settembre, a Romena. Negli spazi della pieve arriverà la splendida testimonianza di solidarietà dei volontari alla casa di accoglienza di Baan Unrak, ai confini della Birmania, che ospita centinaia di bambini orfani e ragazze madre in fuga dalla repressione del regime militare (incontro in programma alle 15.30 in pieve) e, subito dopo il calore, la festa e la bellezza della musica trasmessa dalla Filarmonica Enea Brizzi di Pratovecchio che prima contribuirà ad animare la messa (in programma alle 17 in pieve) e poi proporrà un concerto (ore 18) nel cortile della fattoria adiacente la pieve.

L’incontro con la casa di accoglienza Baan Unrak
Le testimonianze dei volontari, i filmati, le foto, saranno al centro dell’incontro che permetterà di conoscere più da vicino l’esperienza della casa di accoglienza per bambini e ragazze madri profughi dalla Birmania, in Thailandia, a pochi chilometri dal confine birmano.
Baan Unrak, la Casa della Gioia, è stata fondata nel 1991 da Donata Dolci per accogliere bambini orfani o abbandonati e ragazze madri profughi dalla Birmania, in fuga dalla repressione del regime militare. La Casa della Gioia ospita oggi 140 bambini e una ventina di ragazze madri con i propri figli. Ai bambini e alle mamme vengono garantiti protezione, cibo, vestiti, cure mediche, educazione, occupazione, amore e assistenza.
A Baan Unrak i bambini imparano pian piano che la vita non è solo violenza, crudeltà, sfruttamento, disamore, sofferenza, come purtroppo hanno imparato dalle esperienze che hanno alle spalle. Ma che può essere invece anche amore, serenità, attenzione e cura reciproca, benessere.
All’interno della comunità esiste una scuola, aperta anche ai bambini dei villaggi vicini, e un centro di tessitura, finalizzato a impiegare le donne, e anche a mantenere vive le tecniche di tessitura tradizionale. Al termine dell’incontro verrà predisposto un mercatino con i prodotti artigianali realizzati dalle mamme nel laboratorio di tessitura e sartoria di Baan Unrak.

Il concerto della filarmonica Enea Brizzi di Pratovecchio
Ha attraversato gran parte degli ultimi due secoli di storia del paese partecipando a ogni suo evento ma mantiene la freschezza, il calore e la passione per la musica che ne hanno sempre contraddistinto il cammino. La Filarmonica Enea Brizzi sarà a Romena mostrandosi in una delle dimensioni che maggiormente la caratterizzano: quella del concerto.
La banda, diretta dal maestro Leonardo Rossi, eseguirà un repertorio molto vario con brani sinfonici (Italiana in Algeri diGioacchino Rossini e Norma di Vincenzo Bellini), colonne sonore di film famosi (da La strada di Fellini a L’ultimo dei Moicani) addirittura proporrà rivisitazioni di successi rock (una compilation delle hit di Carlos Santana) e, naturalmente, marce, cioè la più classica espressione del linguaggio musicale bandistico. E sarà festa, una grande festa nel segno della musica.