fbpx
13.6 C
Casentino
venerdì, 9 Dicembre 2022

I più letti

Aumenta (parecchio) lo stipendio dei sindaci

Nella nuova legge di bilancio approvata dal governo Draghi c’è un considerevole aumento delle indennità di funzione dei sindaci, il loro compenso per intendersi. In questo momento particolarmente difficile di aumenti incontrollati, in cui tanti devono stringere la cinghia e rinventarsi per ripartire, ci sembra assurdo aumentare lo stipendio dei sindaci. E ancora più assurdo che i sindaci che ci sia un grande divario tra l’aumento per i primi cittadini delle città più grandi, il 100%, da quello dei piccoli borghi, il 16%.

Comunque, nel provvedimento approvato si legge che, a partire dal 2022, le indennità aumenteranno gradualmente fino a raggiungere, nel 2024, un importo parametrato al trattamento economico complessivo dei presidenti delle Regioni, 13.800 euro lordi al mese. Gli importi saranno calcolati applicando percentuali diverse a seconda che si tratti oppure no di capoluoghi di regione e di provincia e in base al numero di abitanti. L’aumento sarà così del 100% per i sindaci delle città metropolitane come, ad esempio, Firenze.

Incremento dell’80% invece per i sindaci dei Comuni capoluogo di regione e di provincia con più di 100mila abitanti e del 70% per i capoluoghi fino 100mila residenti.  Compenso in rialzo del 45% per i sindaci di Comuni non capoluogo con popolazione superiore ai 50mila residenti; del 30% per quelli che hanno da 10.001 abitanti a 30 mila; del 29% per i sindaci dei Comuni da 5.001 a 10mila abitanti, del 22% per i sindaci dei Comuni con popolazione da 3.001 a 5.000 abitanti e del 16% per i sindaci dei Comuni con popolazione fino a 3.000 abitanti.

Per chi governa una realtà capoluogo tra i 50 e i 100 mila abitanti l’anno prossimo lo stipendio passerà da 4.509 euro a 6.850 euro del 2022 (si parla sempre di lordo) per arrivare a 9.660 euro nel 2024. Un aumento del 114%, ma il 34% è il recupero dell’inflazione degli ultimi 20 anni. L’incremento è comunque considerevole.

Per le città tra i 30 e i 50 mila residenti non capoluogo, i sindaci nel 2022 percepiranno 3.894 euro contro i 3.114 euro attuali. Nel 2024 lo stipendio sarà di 4.830, il 55% in più di oggi.

La fascia di interesse locale è quella dei centri tra i 10 e i 30 mila abitanti, in cui rientra Bibbiena. Qui si salirà del 48%, dai 2.789 euro attuali sino ai 4.140 del 2024. Più consistente, pari al 59%, l’incremento nel prossimo triennio per gli stipendi dei sindaci dei paesi tra i 5 e i 10 mila abitanti: nel 2024 toccheranno i 4.000 euro lordi. Di questa fascia fanno parte Pratovecchio Stia, Poppi e Subbiano.

Ultimi articoli