da Lista Civica PATTO COMUNE – Si è tenuto nei giorni scorsi il tavolo di lavoro della lista civica PATTO COMUNE, di seguito i temi all’ordine del giorno.

BILANCIO COMUNALE Da un’analisi dei dati di Bilancio, a partire da quanto reperito dal sito web Amministrazione Trasparente, si evince che l’esposizione debitoria del Comune di Pratovecchio Stia risulta di poco inferiore ad Euro 6 milioni, da non sottovalutare se il dato viene confrontato con quello dei Comuni della vallata notevolmente inferiore. La lista PATTO COMUNE sensibile al tema del debito, della parsimonia e dell’ottimizzazione delle risorse sta simulando un piano di osservazione delle fonti di spesa e delle risorse disponibili a bilancio per il quinquennio 2019-2024 al fine di garantire ai cittadini la solida presa in carico dell’analisi economica a dar loro conto sulle misure da intraprendere per un prossimo vicino futuro.

SALUTE DEI CITTADINI Ha partecipato al tavolo di il Dott. Ezio Lucacci Consigliere Provinciale, già primario di Chirurgia Generale dell’Ospedale di Bibbiena, il quale ha esposto lo stato della sanità della Provincia Aretina con particolare riferimento all’Ospedale di Bibbiena. E’ stato inoltre affrontato il tema delle Case della Salute con particolare riferimento alla loro funzione ed al loro principio fondante: «La Casa della salute è da intendersi come la sede pubblica dove trovano allocazione, in uno stesso spazio fisico, i servizi territoriali che erogano prestazioni sanitarie, ivi compresi gli ambulatori di Medicina generale e Specialistica ambulatoriale, e sociali per una determinata e programmata porzione di popolazione. In essa si realizza la prevenzione per tutto l’arco della vita e la comunità locale si organizza per la promozione della salute e del ben-essere sociale» Cit. Ministero della Salute.

La lista PATTO COMUNE sensibile al tema della salute dei cittadini, di cui i Sindaci rappresentano i primi responsabili, recepisce da esplorazione popolare i seguenti spunti di approfondimento:

  • L’elemento fondamentale di un siffatto progetto è quello di delocalizzare la specialistica come centro di aggregazione di un reale e costante supporto alla popolazione.
  • Occorre monitorare i percorsi del paziente cronico, presidiandone i punti focali e gli snodi operativi. In questa tipologia di attività risulta evidente e centrale la modalità di lavoro e la multidisciplinarietà che potrebbe trovare nell’infermiere di famiglia o di comunità, il principale protagonista, il volano delle azioni di supporto a medici e pazienti. in particolar modo in un comune con oltre 1600 over 65 su 5800 abitanti circa.
  • Perché funzioni bene la casa della salute avrebbe bisogno di poche ma semplici strutture: elettrocardiogrammi, ecografi, emogrammi e altre macchine per esami di laboratorio semplici ma importanti.
  • In ultimo sembra poco conveniente in un contesto delocalizzato come quello del nostro Comune rincorrere l’aggregazione forzata dei medici di famiglia depauperando le sedi disagiate e periferiche, anzi, la presenza andrebbe incentivata, se possibile in varie maniere.

La lista PATTO COMUNE è solidale ai bisogni dei cittadini ed interessata al reale buon funzionamento di questa struttura che è prossima all’inaugurazione.

PROTEZIONE E SICUREZZA Annotiamo su questa pagina che per informazione civica che nella mattinata di Venerdì 22 febbraio una delegazione di PATTO COMUNE in rappresentanza quale portavoce dei VVF, su appuntamento preso dal Dott. Ezio Lucacci Consigliere Provinciale, si è recata presso l’Ufficio di Gabinetto del prefetto di Arezzo ed ha esposto la situazione dei Vigili Volontari di Pratovecchio che riassumiamo in breve: Il personale di Pratovecchio è interamente composto da volontari, i mezzi a loro disposizione sono quasi totalmente di proprietà del distaccamento, l’unico mezzo che viene dato in comodato d’uso dal Comando è l’APS (auto pompa serbatoio) tale mezzo è il più usato da tutti i VVF. Negli ultimi tempi la gestione di questi APS, da parte del comando di Arezzo è lasciata al caso. Spesso il distaccamento si trova senza APS poiché è rotto o messo fuori uso per scarsa manutenzione, dovendo ricorrere all’uso di mezzi non propriamente idonei e con scarsa riserva di acqua. Si è inoltre verificata un altra incresciosa situazione relativa alla formazione di nuovi volontari: il comando di Arezzo è fermo da tempo sulla realizzazione di corsi per aspiranti volontari, nonostante il comandante del distaccamento di Pratovecchio abbia più volte fatto richiesta non sono ancora stati istituiti. E’ stato chiesto di prendere contatto con il comando dei VVF di Arezzo per la rapida istituzione di un corso di formazione volontari e la risoluzione del problema degli APS.

La lista PATTO COMUNE è una lista APERTA ed è pronta ad ascoltare la voce dei cittadini che vorranno di volta in volta esibire all’attenzione pubblica le loro idee, i loro progetti e le loro critiche costruttive.

#Noiabbiamocura