fbpx
19.6 C
Casentino
domenica, 3 Luglio 2022

I più letti

Il Riposo del Guerriero

testo e foto di Andrea Barghi – Come tutti gli anni il mese di Ottobre ci regala magnifici colori variegati. È l’inizio dell’autunno che ci trasporta in mondi nuovi dove frutti e funghi danno il meglio di sé. Ma è anche la stagione del “riposo del guerriero”. Il grande Cervo che domina incontrastato i crinali e le valli del nostro Casentino. Settembre lo ha visto correre dietro alle femmine, scontrandosi con maschi possenti e palcuti di pari grado. Rivali forti e decisi, innamorati delle femmine che con calma e tranquillità se ne stavano a guardare per niente meravigliate di quanto i maschi fossero così “tonti” da desiderarle appassionatamente a costo della vita. Ma lo sappiamo da tempo, la morte non avviene tra questi signori delle selve, sono guerrieri saggi e sanno quando è il momento di cedere il passo al vincitore che si prenderà più femmine possibili… se loro lo accetteranno… naturalmente.

Cervo nel felceto

Dopo tanto dispendio di energie che il grande guerriero ha messo nella lotta e negli amori ecco che nel mese di Ottobre ha bisogno di riposarsi. Per questo, dimagrito e fiacco si abbandona volentieri al mite sole autunnale dormicchiando e magari sognando le sue avventure di quando, forte, bello e possente, mostrando il suo ramificato palco, insidiava le femmine, che spesso accettavano le sue attenzioni e gli si concedevano. Sicuro di sé non badava a spese e dava, dava, dava… fino a sfinirsi… e in questo giocava un ruolo importante la sua morbosa gelosia. Chissà, forse, vedendolo in queste foto accovacciato tra i colori effervescenti dell’autunno, non potremmo credere che abbia così tanta vitalità, ma non bisogna disperare. Spesso gli bastano alcuni giorni di riposo e bagni nelle pozze melmose per ritornare forte e deciso.

E mentre il sole torna splendente e luminoso, ecco che si ributta nella mischia e cerca le femmine temporaneamente “abbandonate” per riprendersi la rivincita. Ma stavolta deve fare i conti con qualche giovanotto che, pronto da tempo per le doti amatorie, non era riuscito a conquistare nessuna femmina perché il grande guerriero, forte e maestoso glielo aveva impedito con tutte le sue forze. Ma adesso, dopo aver aspettato a lungo la débâcle del maschio dominante è fresco e riposato e pronto per le doti amatorie a conquistare le femmine. E se loro lo ritengono un buon partito si concedono ben volentieri al giovane e aitante nuovo amante, per esser sicure che il prossimo anno daranno alla luce una nuova vita!

Cervo in autunno

Ultimi articoli