da Bene Comune – Durante la campagna elettorale la lista BENE COMUNE si è confrontata con le varie realtà sportive del territorio, raccogliendo le loro necessità e indicando le opportunità che un’amministrazione comunale può e deve cogliere per intervenire a sostegno delle diverse esigenze. Avevamo ben compreso sia le urgenze di miglioramento e di messa in sicurezza dettate dalle precarie condizioni in cui versano diversi impianti sportivi di proprietà comunale, sia le esigenze di ampliamento e di nuovi acquisti per incentivare la crescita delle attività e delle discipline sportive.

Nei vari incontri abbiamo presentato le nostre proposte, illustrando come e dove potevamo reperire le risorse per realizzarle; del resto le idee progettuali di BENE COMUNE erano corredate da una serie di opportunità di finanziamento, nella convinzione che un buon amministratore debba muoversi con realismo ed essere capace di cogliere tutte le possibilità di sviluppo.

Purtroppo chi amministra oggi Bibbiena ha perso un’occasione.

Il Comune di Bibbiena infatti non ha presentato alcun progetto nell’ambito del bando regionale denominato “Sostegno ad interventi in ambito di impiantistica sportiva”, scaduto il 30 giugno u.s., che ammette a finanziamento progetti finalizzati a realizzazione di nuovi impianti, completamento, recupero e ristrutturazione di impianti esistenti, ampliamento di complessi esistenti, acquisto di immobili (terreni e/o fabbricati) da destinare ad attività sportive, acquisto di attrezzature sportive.

A questo punto la domanda sorge spontanea: perché i nostri amministratori non hanno presentato progetti su questo bando? Inerzia? Non conoscenza dell’esistenza del bando? Superficialità? O cosa altro?

E’ quanto gli chiederemo al prossimo Consiglio Comunale.