L’Avis Comunale di Bibbiena per molti anni ha utilizzato, a titolo gratuito, una sede posta nel centro storico del paese, in via Berni, al’interno di un edificio di proprietà dell’Opera Pia Perissi Francalanci, che nel tempo ha ospitato anche altre Associazioni di volontariato del territorio. Ora però è risultato che l’intero edificio deve essere sottoposto ad interventi di adeguamento alle norme vigenti, in particolare per quanto riguarda gli impianti, per cui non può più essere dato nella disponibilità di Avis e delle altre Associazioni. Ne consegue che nel giro di qualche mese Avis avrebbe corso il rischio di trovarsi nella condizione di non avere più una sede.

Per superare questa difficoltà, il Consiglio Direttivo ha deciso di acquistare un locale, sempre nel centro storico, dove Avis possa continuare a svolgere la propria attività rimanendo a stretto contatto con la comunità bibbienese. Questo è stato possibile grazie alla disponibilità di un concittadino che ha ceduto ad Avis un locale, in maniera sostenibile per l’Associazione, e grazie anche all’Amministrazione Comunale che ha destinato un contributo straordinario per l’acquisto.

Naturalmente è stato un passo molto impegnativo per una Associazione di Volontariato che non ha fini di lucro e comporterà molto impegno e qualche sacrificio da parte di tutti gli avisini, ma le difficoltà saranno superate dall’entusiasmo che tutti stanno dimostrando e dall’orgoglio di riuscire a realizzare una sede che sia sempre di più un punto di riferimento non solo per i donatori di sangue, ma per tutta la cittadinanza.

Quando la situazione generale lo consentirà, sarà fatta l’inaugurazione ufficiale di questa nuova sede. Per il momento un bellissimo albero di Natale rivolge a tutti un augurio di Buone Feste e un messaggio di speranza per l’anno prossimo.