Lettera di Giovanni Basagni – Ritengo corretto e doveroso, soprattutto per chi non era presente, intervenire in merito a ciò che ha scritto Giorgio Renzi sulla tavola rotonda che si è tenuta presso le Officine Capodarno in occasione dell’open day. Innanzitutto va specificato che nell’occasione non ero presente in rappresentanza di Miniconf, ma di Prospettiva Casentino. Su questo la locandina che riportava il programma dell’evento parlava da sola. Ho ricordato come un territorio ha gli stessi problemi ed esigenze di quelle di un’azienda e ho citato Miniconf per dire che entrambi devono elevare le competenze delle persone attraverso la formazione permanente per misurarsi ognuno nei propri mercati.

Per quanto attiene l’interrogativo posto sul rapporto tra  Officine Capodarno, Prospettiva Casentino e ISIS Fermi sul fronte della formazione, ho testimoniato che Prospettiva Casentino ha iniziato un rapporto con le/gli imprenditrici/ri del turismo attraverso un percorso costituito da un pacchetto di corsi di formazione intercettato e gestito dallo studio “Baglioni Poponcini” attraverso risorse europee.

Tutto questo è iniziato tre anni fa, cioè in un periodo nel quale il progetto Officine Capodarno  non era operativo. Nello specifico Prospettiva ha messo a disposizione una collaboratrice e le strutture di Miniconf e Tutto Sicurezza  per potere dare seguito, in modo operativo e logistico, ai progetti formativi, così come fa con le scuole del territorio, cercando di facilitare percorsi di valorizzazione.

L’agenzia  formativa “Baglioni Poponcini” co-gestisce attualmente la formazione in Officine Capodarno, la nostra collaboratrice continua a collaborare in parte con l’agenzia a seconda dei bisogni organizzativi, ma Prospettiva non ha alcuna struttura dedita alla formazione.

In sintesi: Prospettiva si è fatta supplente, attraverso terzi, in un momento in cui il territorio non aveva una propria organizzazione. Se Renzi avesse ascoltato l’intervento precedente di “Casentino NaturalMente”- la prima rete di impresa nata a seguito del percorso formativo sul fronte del turismo – avrebbe capito meglio il percorso sequenziale che ho appena spiegato.

Credo di poter dire a Renzi di stare sereno su questo fronte, poiché Prospettiva Casentino, non essendo un concorrente, continuerà a collaborare con Officine Capodarno.