fbpx test
15.8 C
Casentino
lunedì, 24 Giugno 2024

I più letti

Ospedale del Valdarno: installata una nuova vasca nativa al blocco parto 

I comunicati come quello sotto fanno male… Siamo contenti per il Valdarno, ma leggere questi comunicati, quando proprio oggi abbiamo postato un articolo in cui si chiede, con tanto di petizione popolare, di ripristinare il punto nascita in Casentino, fa davvero male…
E leggere: “l’attenzione dell’Asl Tse verso il blocco parto del presidio valdarnese”, ci fa ancora più male. E il Casentino? Ricordiamo che anche qui c’era una vasca simile e anche alla maternità di Bibbiena si faceva la cromoterapia, il reparto era un’eccellenza… Ma è stato chiuso…
Con grande amarezza, ribadiamo l’invito fatto ai nostri Sindaci con la copertina sotto del mese scorso: SVEGLIA!!!!!!!!!!
Una nuova vasca nativa è da oggi attiva all’Ospedale Santa Maria alla Gruccia. Un investimento che conferma l’attenzione dell’Asl Tse verso il blocco parto del presidio valdarnese.
La vasca da travaglio e parto, a disposizione delle donne che sceglieranno il presidio valdarnese per portare a termine la gravidanza, è studiata appositamente per impieghi in ambiti ostetrico-ginecologici nelle varie fasi del travaglio e del parto anche per favorire il rilassamento.
È dimostrato da numerosi studi che l’acqua calda favorisce il rilassamento corporeo ed il raggiungimento di una sensazione di benessere. È inoltre associata ad una riduzione del tempo del travaglio, aumento della dilatazione cervicale e comporta anche dei benefici nel neonato, in particolare lo aiuta a non disperare calore.
La nuova vasca, dotata di porta, è ergonomica e permette quindi alla donna di assumere durante il travaglio la posizione che più le è comoda ed è inoltre dotata di dispositivo che permette la cromoterapia.

Ultimi articoli