fbpx
30.3 C
Casentino
domenica, 26 Giugno 2022

I più letti

Poppi: SI agli immigrati nelle case sfitte del paese

Il gruppo di maggioranza Poppi nel cuore ci tiene a dire che appoggia totalmente la scelta del Sindaco del Comune di Poppi, Carlo Toni, di ricercare all’interno del territorio comunale casa sfitte da poter utilizzare per l’emergenza profughi.

Come già ampiamente chiarito chiunque voglia dare il proprio contributo lo farà in modo del tutto volontario e dietro il compenso stabilito con l’accordo della Prefettura. Tutto questo non comporta nessun esborso economico da parte dell’amministrazione comunale, in quanto le risorse sono erogate dallo Stato e sono appositamente stanziate. Questa scelta deriva dal fatto che dopo la vicenda “Badia Prataglia”, in Prefettura per evitare altri casi simili ci si è impegnati per dare il proprio contributo, evitando grandi concentrazioni e fornendo una micro accoglienza diffusa sul territorio.

Il comune di Poppi cerca di coprire il numero di 30 posti previsto dal Prefetto per i comuni con più di 3000 abitanti, niente di più, cerchiamo insomma di dare il nostro contributo e non avendo stabili comunali da adibire a tale scopo è stata scelta questa strada che tra le altre cose è la migliore per perseguire lo scopo di una micro accoglienza diffusa.
Ovviamente condanniamo con forza tutti i commenti offensivi e di stampo razzista e tutti quelli che cercano di colpire la figura del nostro Sindaco (taluni suscettibili di querela), che ancora una volta si è dimostrato coraggioso nella ricerca di una soluzione ad un problema senza guardare al facile consenso legato a questa vicenda.

Speriamo inoltre che tutti gli altri Sindaci della Provincia sappiano affrontare come meglio credono gli impegni presi in prefettura, così da evitare spiacevoli forzature che potrebbero portare a vivere vicende già viste, che tutti, credo, vogliamo evitare.

Il gruppo di maggioranza Poppi nel Cuore

Ultimi articoli