fbpx
9.8 C
Casentino
martedì, 26 Ottobre 2021

I più letti

Storie di sport: mens sana in corpore sano

di Giacomo Giovenali – Si tratta di una frase molto inflazionata ma è il pensiero che mi accompagna oramai da tempo. Mi chiamo Maurizio Milanesi ho 48 anni sono un dipendente pubblico, attualmente dirigente sindacale a tempo pieno ma con una passione per lo sport che non mi ha mai abbandonato.

Fin da bambino ho sempre giocato a calcio ma provavo sempre curiosità verso un po’ tutte le discipline. Basket, Pallavolo, tennis. A circa 30 anni dopo aver smesso definitivamente con il calcio, scopro la corsa. Iniziano gli allenamenti “a sensazione” come dico. L’abitudine alla competizione si fa subito sentire e così iniziano le gare:10 km, mezze maratone fino alla maratona di Firenze. Primo step di crescita.

Poi la scoperta dei Trail Running, che diventa la disciplina principale insieme ad un gruppo di amici con cui organizziamo anche una gara, il Trail Del Falterona. Sono gare difficili, pesanti dal punto di vista fisico. L’allenamento “a sensazione” non bastava più. Un giorno trovo in piscina Giacomo Giovenali della MTraningLab.

Un vecchio amico con cui ho condiviso un pezzo di carriera calcistica nelle giovanili. Sapevo che stava facendo delle cose incredibili nel Triathlon sia come atleta che come Coach. Facciamo due parole, fissiamo un appuntamento e mi si apre una diversa prospettiva. Allenamenti corretti, alimentazione corretta, l’aspetto della forza. L’importanza di allenare tutto il corpo.

I risultati vengono subito, il fisico inizia a rispondere come si deve. La mia passione per il multisport diventa attrazione verso il Triathlon. Chissà…. un giorno… Anche se mi pare un traguardo irraggiungibile. Iniziano gli allenamenti in piscina con i consigli del coach Giacomo Giovenali, poi l’acquisto della bici che diventa subito passione.

Riesco così ad esordire nel mio primo Triathlon sprint che porto a termine con fatica ma con una felicità incredibile. Non sarà certo l’ultimo. Lo sport mi aiuta nella vita e nel lavoro. Mi aiuta a scaricare tante tensioni. Credo sia la miglior medicina. Soprattutto gli sport di fatica quelli che ti presentano il conto. In cui devi superare crisi fisiche ma soprattutto mentali.

Alla soglia dei 50 anni credo veramente che non potrei fare senza. Ho una bella famiglia con due figli e una moglie appassionata di corsa e bicicletta. A dire il vero è quella che porta le coppe a casa.

Questo ci permette di condividere delle belle giornate di sport. Spero che anche i miei figli capiscano l’importanza dello sport e del corretto allenamento fisico.
Devo ringraziare il mio coach ed amico Giacomo Giovenali e l’MTrainingLab team che mi segue e mi consiglia nel mio percorso sportivo.

Ultimi articoli