fbpx
19.9 C
Casentino
domenica, 3 Luglio 2022

I più letti

Un grazie sincero ai cittadini di Castel San Niccolò…

Abbiamo stretto molte mani, incontrato persone conosciute, donne, uomini, giovani e anziani. Abbiamo rinvigorito amicizie, ne abbiamo fatte di nuove. Abbiamo ascoltato e recepito aspettative, esigenze, consigli. Ci scusiamo con i tanti che non abbiamo potuto incontrare ma che sanno di noi. Non abbiamo potuto farlo perchè non siamo professionisti della politica, non abbiamo alle spalle apparati, mezzi e soldi di partito. Il tempo di molti di noi è dedicato al lavoro, allo studio, alla famiglia. Quello che avevamo da dire ,lo abbiamo scritto e accompagnato dalla nostra presenza e dalle nostre parole ,là dove siamo potuti arrivare. Abbiamo suonato pochi campanelli, e violato solo le vostre cassette postali. Le porte che abbiamo varcato sono state solo quelle che spontaneamente si sono aperte. Abbiamo rispettato la riservatezza delle vostre case e delle vostre abitudini. Non siamo venuti a ricordarvi favori da voi ricevuti e a farvi nuove promesse. Riteniamo che gli amministratori pubblici debbano sempre più ispirarsi al motto “FAI DEL BENE E SCORDATI ,FAI DEL MALE E PENSACI”. Noi cercheremo, se la vostra fiducia ci premierà, di attenerci rigorosamente a questo per i prossimi 5 anni.

Noi non vogliamo dispensare posti di lavoro per poi condizionare le vostre scelte. Vogliamo creare opportunità di lavoro che premino il merito, l’eccellenza e il bisogno senza umiliare, senza carpire il consenso anche quando non è meritato. Un consenso carpito per imbiancare colpe, discriminazioni e responsabilità. Vogliamo utilizzare i soldi pubblici presto e per servizi efficienti e opere prioritarie. Soldi per completare le scuole,le strade, i giardini i cimiteri. Vogliamo che la cultura ,il divertimento,lo svago sia organizzato insieme , che sia frutto della coesione e della partecipazione di tutti. Vogliamo che il volontariato sia premiato alla luce del sole e non sottobanco. Vogliamo che chi ha sbagliato non abbia i premi del condizionamento e del ricatto. Vi chiediamo di concorrere al cambiamento con la consapevolezza che chi crede di poter vincere a prescindere da come e da quello che fa, non ha stimoli. Noi ne abbiamo tanti: vogliamo cambiare questo comune, creare un clima diverso, far emergere le potenzialità dei nostri giovani, avere attenzione per i nostri anziani, rispettare il nostro territorio accompagnare l’ingegno e l’intraprendenza delle nostre aziende, dei nostri artigiani, dei nostri commercianti, di chi lavora la terra e nel bosco.

NON ASTENETEVI; DATECI IL VOSTRO VOTO PROVATE A CAMBIARE.

Francesca Brunelli Sindaco

Ultimi articoli