fbpx
9.8 C
Casentino
sabato, 4 Febbraio 2023

I più letti

Baquè Arredamenti di Subbiano ricercherà tre falegnami

Un ciclo di nuove assunzioni aprirà il 2023 di Baquè Arredamenti. L’azienda di Subbiano, specializzata dal 1862 nella lavorazione artigianale del legno, ha archiviato il centosessantesimo anno di attività con un bilancio positivo in virtù dei tanti progetti conclusi tra l’Italia e l’estero che hanno legittimato le ambizioni per un futuro di ulteriore crescita e per la conseguente ricerca di personale. Nel nuovo anno saranno aperte le candidature per incrementare l’organico aziendale con tre falegnami con mansioni che spaziano dalla creazione dei progetti esecutivi alla lavorazione di arredi in legno su misura per privati, locali, negozi e stand fieristici.

L’obiettivo è di dar seguito a una fase di sviluppo che, nel 2022, ha visto Baquè Arredamenti impegnata al servizio di numerosi progetti dal centro storico di Arezzo (con il completamento degli arredi di Bindi Giochi) fino all’allestimento di vetrine per le sedi di grandi brand della moda in metropoli europee, americane e asiatiche. Il lavoro è stato orientato alla progettazione e produzione di arredi personalizzati prevalentemente in legno con l’obiettivo di fornire a ogni ambiente un’identità unica e irripetibile, mantenendo viva un’antica tradizione artigianale che si tramanda ininterrottamente da tre secoli e cinque generazioni.

La storia di Baquè Arredamenti ha infatti preso il via all’indomani dell’unità dell’Italia e ha trovato il proprio filo conduttore nella falegnameria, spaziando tra l’originaria realizzazione di botti, gli infissi e gli attrezzi agricoli del Secondo Dopoguerra e l’attuale arredamento su misura. Professionalità, capacità e passione sono state ereditate all’interno della famiglia e sono arrivate oggi fino a Luca Baquè che, dopo essere cresciuto in bottega al fianco del padre Mauro, sta guidando l’azienda nel processo di modernizzazione volto a combinare la lavorazione del legno alle tendenze e alle richieste dell’attualità, facendo affidamento anche su nuove tecnologie, nuovi materiali e nuovi processi produttivi.

«Chiudiamo un positivo 2022 – spiega Luca Baquè, – dove le emozioni dei centosessant’anni di attività si sono unite alle soddisfazioni per i tanti progetti portati a termine in Italia e all’estero che hanno consolidato il nostro ruolo di ambasciatori nel mondo dell’artigianato aretino. Baquè Arredamenti è, da sempre, un’azienda capace di adeguarsi e di guardare al futuro e, in quest’ottica, apriremo il nuovo anno con la volontà di incrementare il nostro organico con alcune nuove assunzioni per poter sostenere e dare linfa a questo sviluppo».

Leggi il nostro articolo su WEARE: https://www.wearearezzo.it/larte-di-modulare-i-sogni/

Ultimi articoli

Articolo precedenteNuovi arrivi al Canile
Articolo successivoPer un cenone goloso