fbpx
27.4 C
Casentino
martedì, 27 Luglio 2021

I più letti

Dalla Maratona di New York al triathlon

di Giacomo Giovenali – “Tutto è cominciato nel lontano 2004. Ero sul divano davanti alla tv e mi emozionai vedendo Baldini vincere l’oro all’Olimpiadi di Atene. A quel punto dissi a mia moglie: voglio correre una maratona! Detto fatto sono arrivato a 27 maratone.

Nel percorso di allenamento che ho seguito, sono stato sempre preparato e allenato da professionisti del settore ed è qui che entra in ballo la figura dell’allenatore. Partendo da zero con molti kg in più e non sapendo niente in materia, mi dissi…. come faccio? Iniziai a chiedere in giro ma all’epoca di runners ve ne erano veramente pochi e mi feci seguire da un preparatore che seguiva i ciclisti. Poi nelle varie gare in provincia conobbi un ragazzo diplomato I.S.E.F. e laureato in scienze motorie che oltre alla voglia di gareggiare (la gara è quella cosa che ti stimola ad andare oltre il tuo limite, vuoi sempre migliorarti) aveva ed ha tutt’ora un tale entusiasmo nel trasmettere le sue competenze ad un amatore come me.
Il mio coach già allora era un triatleta da diversi anni e quando mi parlava dei sui allenamenti e delle sue imprese sportive in giro per il mondo, mi dicevo…. non farò mai triathlon questi sono matti! Dove trovo il tempo per allenarmi???

Avete già capito di chi sto parlando, il mio attuale coach, ormai da quasi ventanni, è Giacomo Giovenali.
Dopo diverse maratone preparate insieme, tra cui la N.Y. City Marathon, mi disse…: Perché non proviamo ad aggiungere un po’ di nuoto e ciclismo nei tuoi allenamenti? Vediamo gli dissi anche se la mia intenzione era quella di tornare a correre una maratona.
In men che no si dica ho portato a termine: due triathlon medi (più comunemente chiamati Ironman 70.3 o half distance), quattro triathlon olimpici e vari triathlon sprint, il tutto in poco più di tre anni di attività… volere è potere!

Nel 2021 come ben sapete abbiamo dovuto subire una pausa che ci ha fermato soprattutto mentalmente, questo tipo di sport richiede impegno e dedizione ma con il giusto equilibrio che il mio coach mi ha sempre dato, tra allenamento e lavoro, si possono raggiungere risultati inizialmente impensabili.
In molti mi chiedono come posso fare a destreggiarmi tra i vari impegni, allenamenti e famiglia, altri al solo sentir parlare delle distanze di alcune gare mi guardano come fossi un extraterrestre.

Io con la massima serenità gli rispondo elencandogli tutti i benefici nel coniugare le tre discipline sportive (nuoto, ciclismo e corsa) e alla sapiente organizzazione dei miei programmi di allenamento e i vari incontri che faccio presso la sede della nostra società di triathlon, l’MTrainingLab, a Bibbiena in località Casale Chiesina, dove con il mio coach Giacomo Giovenali prepariamo e organizziamo i nostri appuntamenti sportivi e di tanto in tanto tanto mi deve rimettere in carreggiata per il mio voler fare sempre di più!
Tra i molteplici benefici che trovo praticando triathlon, c’è anche il veloce adattamento ad altre discipline sportive come per esempio la Mountain Bike. Infatti con il mio coach stiamo preparando l’XTERRA di Malta del prossimo ottobre. Gara che prevede una prima frazione di nuoto, una frazione in MTB e una corsa in stile Trail. Con i paesaggi che abbiamo in Casentino mi sembrava doveroso farlo!

Questo sport oltre a tanto benessere psicofisico, mi da anche la possibilità di viaggiare, conoscere un sacco di persone che per lo più gareggia con i tuoi stessi principi, il divertimento, la voglia di stare bene e sentirsi VIVI!
Grazie e W lo SPORT!”

Ultimi articoli