fbpx
12.4 C
Casentino
sabato, 25 Maggio 2024

I più letti

Corsalone Banzena Partina in bike: distanza breve, ma giro impegnativo

di Marcello Bartolini – Primavera finalmente è arrivata, questo non significa necessariamente giornate calde e soleggiate, però le probabilità di fare un bel giro con un clima piacevole sono di molto aumentate, senza tralasciare il fatto che più ore di luce ci permettono di affrontare percorsi più impegnativi e stare fuori più a lungo in tutta sicurezza, non dimenticando comunque le luci (che sono obbligatorie) e la prudenza che deve accompagnarci sempre, sia quando siamo sulla strada nel traffico che quando siamo in mezzo alla natura, ancora di più se si è abituati ad andare in giro in solitaria.

Questo mese il giro è abbastanza impegnativo anche se la distanza non è molta, dovremo affrontare sia delle salite che delle discese abbastanza “toste”, non mancheranno panorami mozzafiato e tratti totalmente immersi nelle nostre foreste. Partenza da Corsalone, in prossimità del ponte che porta a Terrossola, dove si trova un ampio spazio per lasciare l’auto, si va verso Campi, costeggiando il corso del torrente Corsalone, sino al paese. Il fondo è asfaltato e prettamente pianeggiante, poco dopo Campi, inizia uno sterrato che percorriamo per poco meno di un km, non appena sulla sinistra intravediamo una fonte ed un capanno agricolo, dovremo fare attenzione, perché va presa la strada sterrata sulla destra che, con una bella salita porta sino al Bivio di Banzena, qui seguiamo le indicazioni per Banzena e la superiamo per arrivare quasi a Giona, sulla sinistra un altro sentiero in salita ci porta sino al “Villino” a da qui si va verso Fragaiola.

Superato il podere, sulla destra imbocchiamo un altro sentiero che ci porta prima verso Corbolini, poi a Campodonico, vecchio casolare ormai ridotto ad un rudere, arriviamo all’intersezione con uno sterrato, andiamo a destra e una breve ma impegnativa salita ci riporta su un piccolo pianoro, da qui proseguiamo sino a che non incontriamo la mulattiera che scende da Poggio Baralla, andiamo a sinistra ed una bella discesa impegnativa ci porta sulla ciclabile di Partina. Da qui, costeggiando l’Archiano, si scende sino a Bibbiena dove seguiamo la ciclabile dell’Arno in direzione di Rassina e dopo un paio di km pianeggianti, siamo tornati a Corsalone.

Un bel giro impegnativo, che si snoda tra il percorso del torrente Corsalone e quello dell’Archiano, l’escursione è abbastanza difficile, anche se ci sono diverse parti in cui si può tirare il fiato, certamente sarà necessario avere un minimo di allenamento ed essere abbastanza esperti in quanto alcune zone richiedono una buona padronanza della bici. Come sempre però tutti i nostri sforzi saranno premiati da una natura quasi incontaminata e da uno sguardo privilegiato sul Casentino.

Ultimi articoli