Si svolgeranno giovedì alle 16 nella Pieve di S. Martino a Vado a Strada in Casentino i funerali di Mauro Ferri, deceduto oggi a Roma all’età di 95 anni. La salma sarà poi tumulata nella cappella di famiglia del cimitero di Strada, dove già riposa la moglie Francesca Rossi, deceduta un mese fa.
Ferri era nato a Roma il 15 marzo del 1920. La sua presenza sulla scena politica italiana è stata lunghissima, ed ha ricoperto un gran numero di cariche pubbliche: da primo Sindaco di Castel San Niccolò, a componente del Comitato Politico Centrale del Psi (sempre riconfermato), partito nel quale è eletto deputato per cinque legislature consecutive, fino a diventare Segretario del PSU dopo la scissione (ma rientrò presto nel PSI).
Nel 1972 è nominato Ministro dell’industria nel secondo governo Andreotti e nel 1979 è eletto al parlamento europeo, dove ricopre la carica di Presidente della commissione giuridica prima e della Commissione Istituzionale poi. Nel 1986 è eletto al Consiglio Superiore della Magistratura e l’anno successivo è nominato giudice costituzionale dal Presidente Cossiga. Nel 1995 è nominato Presidente della Corte Costituzionale.
Alle condoglianze della nostra Redazione si uniscono da Strada in Casentino anche Roberto Maggi e Lorenza Francioni.

Nella foto da sinistra, Mauro Ferri con Pietro Nenni (Archivio fotografico della Fondazione Nenni, Fondo Nenni)