fbpx
27.2 C
Casentino
sabato, 25 Giugno 2022

I più letti

Fusione OrBi, l’Unione dei Comuni nemmeno ascoltata

La Commissione affari istituzionali della Regione Toscana, presieduta da Giacomo Bugliani (Pd), ha licenziato – a maggioranza – la delibera per indire il referendum sulla fusione dei comuni di Bibbiena e Ortignano Raggiolo. Sono stati i due sindaci Daniele Bernardini e Fiorenzo Pistolesi a illustrare ai consiglieri regionali della Commissione le ragioni alla base delle due delibere dei rispettivi consigli comunali, che hanno avviato il percorso di fusione. Il Presidente della Commissione ha deciso di ascoltare anche Andrea Giovannuzzi ed Emanuele Ceccherini, rappresentanti del Comitato per il No alla fusione, che avevano fatto una richiesta in tal senso. La delibera approvata dalla Commissione sarà iscritta all’ordine del giorno della prossima seduta del Consiglio regionale toscano.

Emerge un fatto abbastanza clamoroso su questa approvazione. Anche l’Unione dei Comuni del Casentino, con un documento approvato da tutti i Sindaci (escluso Pistolesi), aveva chiesto di essere ascoltata in merito a questa fusione sostanzialmente per esprimere i propri dubbi e tutti i problemi che questa fusione comporterebbe per l’ente di cui, ricordiamo, Ortignano fa ancora parte. Ma l’Unione non è stata ammessa alle audizioni e si è proceduto all’approvazione, a maggioranza, della delibera. Questo fatto intanto dimostra due cose: la prima, la considerazione nulla che la Regione ha per il nostro territorio e la seconda, l’inconsistenza politica dell’Unione che nemmeno vien presa in considerazione. Comunque vada, siamo messi bene…

Ora, prima dei cittadini che in autunno dovrebbero ancora essere chiamati a votare in un altro referendum, la palla passa al Consiglio regionale, lì si potrà dare il via definitivo o meno alla consultazione elettorale.

Per l’ennesima volta, lanciamo ancora il nostro appello a tutti Consiglieri regionali (Fermateli!). Siete ancora in tempo.

Ultimi articoli