Finisce con un tripudio nero-fucsia il campionato toscano di serie D. Le Casentinesi vincono meritatamente contro lo Scandicci, conquistano il vertice per un punto e tornano in serie C dopo un solo anno di purgatorio.
Mister Goretti si affida a Gargiani, Tellini, Micallef, Innocenti, Tinti, Mencucci Tacconi Verdi, Corazzesi, Frosecchi e Ferrini. La formazione di casa ha le idee chiare, vincere per chiudere in bellezza una stagione quasi perfetta, ma dello stesso parere è anche lo Scandicci che non si risparmia sul campo regalando al pubblico un match sentito e vibrante. Tra i momenti da incorniciare di questa giornata, resta il terzo tempo, che Casentino e Scandicci hanno vissuto insieme festeggiando la promozione di entrambe.
Ma prima torniamo alla partita che nel primo tempo vede entrambe le squadre molto contratte per l’emozione, il primo scossone arriva al 17’ conMencucci che colpisce la traversa dopo una percussione in verticale. Dall’altro lato lo Scandicci è bravo nel possesso palla, mentre il Casentino sempre pericoloso nei rilanci. Entrambe le difese fanno gran parte del lavoro e il parziale si chiude sullo zero a zero.
Nella ripresa entra in campo un’ispiratissima Lusini e il Casentino ne guadagna di ritmo. Da un’azione di Verdi sulla destra parte il cross che la solita Frosecchi aggiusta servendo a Ferrini il tap-in vincente che vale l’ 1 a 0. La rete nerofucsia spinge lo Scandicci a cercare il pareggio ma Gargiani si distende a deviare un pericoloso calcio di punizione e poi in uscita sventa un paio di pericoli mantenendo invariato il risultato. Mister Goretti sceglie poi di sfruttare le forze di Giardini e Bartolucci e mantenere intatto il vantaggio. Il Casentino risponde bene e ancora Mencucci trova il portiere avversario pronto al miracolo ma la difesa ospite capitola a 5’ dal termine: azione di Lusini su cui Ferrini concretizza al meglio superando anche il portiere e depositando il pallone in rete.
Sulla partita scendono i titoli di coda, con il Casentino che conquista la Serie C davanti al suo pubblico chiudendo la stagione tra gli applausi.

Tags: