Nel pomeriggio del 26 aprile scorso i carabinieri della stazione di Subbiano hanno tratto in arresto un 34enne del basso Casentino per produzione, traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti. I militari dell’arma, intervenuti presso un’abitazione perché era in corso una lite familiare, effettuavano una perquisizione di iniziativa, a conclusione della quale rinvenivano e sequestravano sedici piante di marijuana dell’altezza di circa 60 centimetri e per un peso complessivo di 3 kilogrammi, che venivano coltivate all’interno della camera da letto adibita a serra, nonché oltre 230 grammi di stupefacente tra marijuana e hashisc, in parte suddiviso in dosi. Venivano inoltre sequestrati materiale per il confezionamento della droga e la somma di 550 euro in banconote di vario taglio. L’arrestato è stato tradotto dai carabinieri presso la casa circondariale di Arezzo.

I carabinieri della stazione di Chiusi della Verna hanno tratto in arresto un 49enne, straniero, residente in casentino, nei cui confronti l’ufficio di sorveglianza del tribunale di Viterbo aveva emesso un ordine di sottoposizione alla detenzione domiciliare. L’uomo deve scontare 3 anni e 4 mesi di reclusione per detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti, per fatti commessi nel 2013 in Rieti e Ponzano Romano (Roma).

I carabinieri della stazione di Bibbiena hanno denunciato in stato di libertà per ricettazione un 39enne del Casentino. A conclusione delle attività di indagine susseguenti a un furto commesso il 15 aprile scorso presso un abitazione in Bibbiena, da cui era stato asportato un portafogli, contenente anche la carta bancomat, i militari dell’arma identificavano il 40enne, che il 14 aprile scorso, aveva effettuato un prelievo di 250 euro presso uno sportello bancomat in Castel Focognano.