Al Museo Archeologico si parla del nostro lontano passato, ma con divertimento e fantasia: dal 2 agosto al 30 settembre si terrà una mostra dei fumetti e caricature di Enzo Lunari . Sabato 2 agosto alle 17,30 si terrà un incontro con l’autore a seguire una visita guidata al museo. La mostra “Fumetti Archeologici” – nata da un’idea di Giuseppe Scapigliati in collaborazione con l’Amministrazione Comunale e il Gruppo Archeologico Casentinese – è composta dalle strisce di Ghirighiz del disegnatore Enzo Lunari. Ma il Museo Archeologico del Casentino è molto di più, è centro propulsore di cultura, è eventi, luogo di dialogo.

Il direttore scientifico Francesco Trenti: “Negli scorsi mesi il Museo Archeologico “Piero Albertoni”, la Rete Ecomuseale del Casentino e il Museo dell’Arte della Lana di Stia hanno elaborato un progetto integrato di cooperazione volto alla valorizzazione delle risorse museali ed ecomuseali della vallata. Tutto è nato a fine del 2013, quando i direttori e gli staff delle tre realtà si sono seduti intorno a un tavolo e, tralasciando le appartenenze territoriali e gli ambiti di competenza, hanno cominciato a ragionare su quale ruolo la risorsa culturale possa concretamente giocare nel comprensorio e su come integrare l’azione di valorizzazione delle singole strutture museali in funzione di una promozione territoriale a più ampio raggio.Grazie all’ulteriore collaborazione e contributo di partner esterni (fra i quali principalmente il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, il Consorzio Casentino Sviluppo e Turismo e Banca Etruria), nell’ambito del Piano Integrato della Cultura 2014 alla Regione Toscana è stato presentato un progetto ammontante a 108.000 € che, risultando addirittura il secondo nella graduatoria regionale, è stato accolto e finanziato al 50 % della Regione stessa. La restante quota di 54.000 € è stata proporzionalmente suddivisa fra i tre Enti responsabili delle strutture: Comune di Bibbiena, Unione dei Comuni Montani del Casentino e Fondazione Luigi e Simonetta Lombard”.

I prossimi eventi : il 9 agosto sarà la volta di Giorgio Innocenti, che presenterà il suo volume su Bibbiena, frutto di approfondite ricerche che ci presenteranno la ricca storia del capoluogo dall’antichità al 1861; il 24 agosto infine il Museo parteciperà attivamente alla rievocazione del Carnevale storico della Mea, con l’apertura straordinaria serale e l’organizzazione di una giornata sul tema medievale.