fbpx
19 C
Casentino
martedì, 27 Settembre 2022

I più letti

Settimana europea per la riduzione dei rifiuti

di Sara D’Alessandro – È in programma dal 17 al 25 novembre la Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti, nata con l’obiettivo di promuovere una maggior consapevolezza sulla gestione dei rifiuti. Una priorità dei tempi che viviamo riguarda proprio lo smaltimento dei rifiuti: oggi più che mai si rendono necessarie azioni di riduzione di ciò che scartiamo e un’attenta abitudine alla differenziazione e al riciclo. Con il messaggio “il miglior rifiuto è quello che non è prodotto!” l’UE spinge l’acceleratore su questo obiettivo prioritario, consapevole che, su questo tema, molte parole sono state spese, ma pochi sono ancora i fatti. Sì, perché per fronteggiare la crisi non c’è solo il rilancio dei consumi, ma anche la riduzione degli sprechi. E, quindi, delle insostenibili spese legate alla produzione sconsiderata di nuovi rifiuti. Sotto accusa l’usa e getta e l’imballo eccessivo, veri e propri generatori di inutili materiali di scarto. Ma anche lo spreco di generi alimentari, che vede quasi un terzo del cibo europeo finire nei cassonetti quando è ancora buono. Fra le centinaia di iniziative, degna di nota è l’azione di Intesa San Paolo, che con l’iniziativa “ridurre si può, in banca e a casa!” coinvolgerà tutte le filiali, dove di volta in volta ai clienti verrà ricordato che non è necessario stampare la ricevuta dopo una transazione. Per coloro che non avessero fatto in tempo ad inviare la propria candidatura è possibile comunque prendere parte attiva all’interno del sito www.menorifiuti.org dove, grazie ad una bacheca aperta a tutti, verranno raccolti gli impegni per la riduzione dei rifiuti nel corso della settimana per la Riduzione dei Rifiuti, o le pratiche virtuose di smaltimento che si applicano quotidianamente.

Ultimi articoli