fbpx
5.7 C
Casentino
lunedì, 28 Novembre 2022

I più letti

Sulla Scozia e dintorni…

In questi giorni in Casentino, sul fronte politico, si stanno susseguendo vari interventi e prese di posizione che non sappiamo se siano figlie dei recenti risultati elettorali o dell’ondata di caldo che ha colpito la vallata.
Stiamo indagando e cercando di capire, ma quando si parla di partito scozzese (?), di Scozia e si fanno simili affermazioni “tutti muoiono, ma pochi vivono veramente” (??), non è facile districarsi.

Su tutto quello che potete leggere in rete, noi vogliamo porre alcune domande:
1) Se il sindaco di Strada Agostini è uscito ufficialmente dal PD (con tanto di lettera che termina così: “dal 01/06/2015, sono iscritto ad un altro partito politico quello della Scozia libera in Casentino.”), ci chiediamo cosa aspetti a dimettersi anche dalla Presidenza dell’Unione dei Comuni.
2) Lo stesso Agostini chiede che i Sindaci casentinesi si dimettano a settembre. Vorremmo sapere cosa ne pensano il PD e i primi cittadini del Casentino.
3) Agostini ha divulgato prima delle elezioni volantini e appelli per votare il Ceccarelli, che non ci risulta essere contro o fuori dal PD. Ora è uscito dal partito. Anche il Ceccarelli fa parte del partito scozzese (???).
4) Proprio stamattina in una conferenza stampa appositamente convocata, il sindaco di Bibbiena Bernardini ha lanciato la sua proposta di realizzare quattro soli comuni in Casentino. Bibbiena per adesso si fonderebbe con Ortignano, aspettando l’ok anche da Chiusi. Alla domanda se si ricandiderà a Sindaco di questo nuovo ente (di oltre 15.000 abitanti) non ha detto nè si e nè no, ma sicuramente non lo ha smentito.

Bernardini dice che “per il Casentino questo è uno di quei momenti storici cruciali”. A noi sembra che la confusione sotto il sole sia totale e gli interpreti del “momento storico”, a parte pochissime eccezioni, rare più del Badalischio, siano incapaci di guidare una transizione davvero epocale. Basta vedere in che condizioni galleggi a vista l’Unione dei Comuni.

Tutto sarebbe stato già risolto con la nascita del Comune Unico, ma purtroppo sappiamo già come è andata.

Comunque, vi terremo informati. L’estate è appena iniziata…

Ultimi articoli