fbpx
12.4 C
Casentino
sabato, 25 Maggio 2024

I più letti

Uniti per promuovere Dante e il Casentino

Seguire le orme che Dante ha lasciato nella prima terra che ha visitato da esule, andando ramingo di castello in castello, alla ricerca di “riparo”, in cambio di qualche lettera scritta di suo pugno, è una missione impossibile?

A chiunque, amante non solo della cultura, ma anche e soprattutto della natura, sono rivolti gli eventi organizzati da un pool di professionisti locali. L’ambientazione di questa specie di “caccia all’indizio”, da seguire passo passo, è la Valle del Casentino, ricca e caratterizzata da bellezze e tesori artistici, come il sito archeologico del Lago degli Idoli, vicino alle sorgenti dell’Arno, oppure centri religiosi come il Santuario de La Verna e l’Eremo di Camaldoli, oppure il Castello e la Pieve di Romena. Luoghi iconici che i turisti non mancano oggi di visitare, ma per Dante fonte di ispirazione per la sua Opera Magna! E la cornice, la natura incontaminata, a volte selvaggia, a volte catartica, tanto da farci sentire parte del tutto, un tutto sacro, da rispettare e venerare.

Ecco, questi sono gli obiettivi dei professionisti che accompagneranno durante le escursioni: nel nome del Sommo Poeta ripercorrere quelle emozioni che l’Uomo-Dante ha assaporato nel suo forzato esilio. Un Dante, quindi, non “pedante”, ma accessibile a tutti, esperti e non, adatto anche alle famiglie, ai bambini, a chi sia interessato ad immergersi nel mondo, terreno ed ultraterreno, di uno dei Maestri dell’Umanità.

Il calendario si articola su due tipologie diverse di eventi: da una parte le escursioni accompagnate dalla guida ambientale Marta Signi e dall’archeologa, scrittrice ed esperta Dantista Simona Cipriani, dall’altra parte un ciclo di incontri presso il Centro Multimediale Dantesco a Stia, durante i quali, oltre alla visita guidata, sarà possibile immergersi nell’Anima di Dante e del Casentino, con l’accompagnamento a cura di un personaggio dantesco in costume d’epoca.

Il primo incontro si è tenuto, in occasione della giornata dedicata al Dantedì, il 25 Marzo, data nella quale, secondo la maggior parte degli studiosi, ha inizio il viaggio ultramondano del poeta. Per prendere visione di tutte le escursioni Dantesche in Casentino: https://wp.m/P7Edu1-Q

Per prendere visione delle escursioni a Capo d’Arno: https://l1nq.com/wLKnL Per ulteriori info e prenotazioni: per le escursioni: prenotazioni@altertrek.it oppure su whatsapp: 320/0676766 per gli eventi al Centro Multimediale Dantesco: dantemultimediale@gmail.com oppure 0575/1696840.

Il coordinamento dell’iniziativa è a cura di “Casentino La Valle dell’Anima®” (cfr. Casentino La Valle dell’Anima facebook), brand della promozione della Valle, che vanta oltre 30 anni di esperienza nell’ambito archeologico, storico-artistico e turistico, nonché nella progettazione e formazione, in collaborazione con “Associazione Gli Amici dell’Asino”, che da oltre 10 anni opera in Casentino e dal 2022 fa parte della Rete Temporanea di Impresa (RTI) che gestisce il Centro Multimediale Dantesco, mettendo a disposizione del territorio un team di guide ambientali escursionistiche ed operatori specializzati nell’interpretazione ambientale del Casentino e del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, al fine di caratterizzare la proposta turistica in ogni stagione dell’anno, ed “Altertrek”, che raccoglie le esperienze di escursionismo a 360° tra il Pratomagno e il Parco Nazionale, in collaborazione con gli esperti dei vari settori.

Tutti gli incontri tematici sono presso il “Centro Multimediale Dantesco”, che, inaugurato nel 2021 in occasione delle celebrazioni per i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, ospitato all’interno del Castello del Palagio Fiorentino, si articola su tre ambienti, e, grazie ad un allestimento innovativo, propone al visitatore un percorso permanente dedicato al Sommo Poeta e ai luoghi Danteschi del territorio. La splendida cornice del Castello e del Parco del Palagio, inoltre, ospita eventi artistici e culturali. Come dice il proverbio “l’unione fa la forza” e questo è l’obiettivo primario!

(Nella foto, Marta Signi e Simona Cipriani al Lago degli Idoli)

Ultimi articoli