fbpx
32.8 C
Casentino
martedì, 27 Luglio 2021

I più letti

Vogliamo un gatto sindaco anche in Casentino!

Fare il sindaco, anche di un piccolo comune  del Casentino, può essere un compito duro e impegnativo, che richiede passione e impegno verso un paese e i suoi abitanti. In Alaska, hanno deciso di “tagliare la testa al toro” e di affidare il complicato e gravoso compito ad un gatto. Si, ad un gatto. Il felino dal pelo rossiccio di nome Stubbs.  Ha iniziato la sua “carriera politica” qualche anno fa, quando un gruppo di cittadini scontenti dell’amministrazione  locale, proposero di eleggere il micio come outsider fuori lista. Il voto di protesta ha trasformato l’ignaro Stubbs in una celebrità e la sua storia ha fatto il giro del mondo. Non solo. Il rosso micione ha reso anche molto popolare il paese che rappresenta, Talkeetna, che alcuni di voi ricorderanno per la commovente e emozionante storia di “Balto”, il cane che, da solo percorse 91 miglia per recuperare il siero anti difterite.  Gli abitanti del piccolo paese dell’Alaska, abituati ad avere come concittadini “onorari” degli animali si dicono entusiasti del loro sindaco e sostengono: “il nostro amato sindaco alimenta il turismo e sono molti i visitatori che arrivano nella nostra cittadina per ammirarlo”.

Da questa incredibile storia, ci sorge spontanea una provocazione. Ma per risollevare i problemi del nostro Casentino, non sarà il caso di affidare, anche noi, la politica locale e il turismo ad un animale, magari proprio ad un gatto che attiri un po’ più di turisti nella nostra spenta vallata e risollevi le sorti dell’economia casentinese, già piegata dalla crisi mondiale? Chissà se a Stubbs interessa una poltrona anche in Casentino… Di sicuro peggio degli attuali politici nostrali non farebbe.

Ultimi articoli