La festa della Birra di Pratovecchio ha chiuso la sua prima settimana con un grande afflusso di pubblico. La nuova disposizione, con un tendone più grande e le cucine fisse, i vari spettacoli, hanno ricosso grande favore tra i tantissimi “birramaniaci” intervenuti da tutta la Toscana e oltre. Unico neo di questa edizione, che si preannuncia comunque da record, la mancanza dei tradizionali treni che da Arezzo portavano e riportavano soprattutto molti giovani.

Scelta veramente assurda, dovuta ad un mancato accordo sindacale tra CGIL, FAISA e TFT. I sindacati e l’azienda, interpellati fino all’ultimo dall’organizzazione della Bierfest, non si sono trovati d’accordo: i sindacati nemmeno si sono presentati all’ultimo incontro (sic!).

Peccato perchè i treni, oltre a portare persone alla festa, servivano soprattutto a molti a non prendere l’auto e rischiare quindi la propia incolumità e la propria patente. Purtroppo siamo in Italia (in Toscana) e queste assurdità sono normali.

A proposito, ma assessore ai trasporti della Toscana non è un casentinese di Strada? Non poteva metterci una “parolina” anche se Pratovecchio non è amministrato dal PD?…

Buona birra a tutti… anche senza treni.

Tags: