Layout 1Curvy è bello!” è il titolo che abbiamo dato alla copertina del numero 281 di Aprile, ma è anche il titolo dell’intervista a Erika, modella curvy appunto, che troverete in questo nuovo numero di CASENTINO2000. Lei è partita da Soci per muovere i passi nel mondo della “moda morbida”, quella che vede sfilare in passerella belle e giovani ragazze “in carne”; Erika ha lanciato la sua sfida a tutte le donne, dimostrando con il suo corpo rotondo che la bellezza sta in ogni forma… Vi raccontiamo la sua storia, ma proviamo anche a capire perché la nostra società non riesce ad andare oltre i canoni estetici e a concentrarsi su ciò che siamo e su chi siamo, al di là del nostro peso o della nostra bellezza.

Ma al centro di questo numero di CASENTINO2000 c’è anche un’altra storia, una di quelle forti che la piccola realtà casentinese spesso ci porta a credere che qui non si possano raccontare o vivere… Francesco (il nome di fantasia che abbiamo dato al nostro intervistato) è rimasto schiacciato dalla crisi e la sua viva voce ci racconta che cosa si prova quando hai perso tutto o quasi, quando chiedi aiuto alla Caritas, quando hai un bambino e non sa come andare avanti… La sua è una storia di ordinaria povertà casentinese! Poi di storia c’è quella di Irene e Giuseppina, che sei mesi fa si sono unite civilmente a Bibbiena. Le abbiamo volute incontrare per capire come vivono oggi in Casentino la loro vita da omosessuali legalmente riconosciute.

Per il tema sanità invece abbiamo intervistato Daniele Rovai che con il suo libro “Salute Negata” ha fotografato la sanità toscana fatta da chi la vive ogni giorno, tra inefficienze, sprechi e tagli, dove si chiudono ospedali anche in territori a rischio, come l’Isola d’Elba o le località montane. Nel libro un intero capito è dedicato al Casentino… E poi c’è la vicenda di Pietro, ultimo bimbo nato nel punto nascita dell’ospedale di Bibbiena, a dircelo è stata proprio la mamma Claudia che dopo la nostra copertina di gennaio ci ha aiutato a svelare il personaggio dell’anno 2016!

Dopo Bibbiena continua il nostro viaggio nei centri storici del Casentino. Anche a Poppi i commercianti ci dicono che “il malato è quasi morto”, mentre su Commerce2000 si parla della rinascita del centro commerciale naturale di Ponte a Poppi. A Bibbiena invece abbiamo fatto un salto nella zona decentrata (e forse un po’ abbandonata!) del Pollino dove sono circa 10 anni che i suoi abitanti lottano per strisce illuminate e un marciapiede…

I personaggi di questo mese invece sono il Carraino di Rassina, alias Rutilio Innocenti, classe 1925 che con la sua fisarmonica, ha praticato il nobile e difficile mestiere di far divertire le persone, e Campriani “nascosto” con un’intervista inedita al campione olimpico che dopo Rio non ha più tirato ed oggi pensa ad altro… In questo numero parliamo anche di legalità, mafia ed esperienze da condividere con il gruppo Scout “Casentino 1” e il loro viaggio nel profondo sud alla riscoperta delle “radici di Gomorra”. Mentre continua il racconto di Marco RoselliMorte sulla ciclabile” all’interno della nuova rubrica GIALLOCASENTINO. Poi parliamo di una nuova “arma ecologica” per difenderci dal grande predatore, il lupo. Stiamo parlando dei cani da guardiania, i pastori maremmani abruzzesi che da oggi incrociano il loro destino con quello del “cane” più temuto! Quindi lupi… attenti al cane!

Per lo sport, invece nuovo viaggio all’interno dell’Accademia Karate Casentino, tra la conquista di medaglie e titoli. Non perdete anche tutti gli inserti e le nostre rubriche; gli imperdibili consigli delle esperte di Essere, le magnifiche foto di Andrea Barghi, la ricetta. Poi, il ricco spazio dedicato ai nostri amici a quattro zampe, la rubrica sulla disabilità Volare senza ali, e Blocknotes con le vostre lettere e le notizie dal web. La zampata del Badalischio si scaglierà invece sulle fusioni che prossimamente coinvolgeranno il Casentino…

Vi ricordiamo di non perdervi gli interessanti servizi di CASENTINO2000TV, la nostra web tv visibile su YouTube e su casentino2000.it. Come sempre potete acquistare CASENTINO2000 anche nella versione digitale per leggere il mensile della vallata sul vostro tablet o smartphone.

Buona lettura!