13.9 C
Casentino
mercoledì, 21 Aprile 2021

I più letti

“Il Paccotto” di Ceccarelli

da David Marri, Consigliere comunale Poppi – In queste settimane stiamo assistendo ad un crescendo “Rossiniano” di prese di posizione dell’ex assessore Regionale Ceccarelli che orami pontifica su ogni argomento e situazione.

Si è anche finalmente accorto che il Casentino è costantemente penalizzato dalle scelte Regionali, che l’ospedale di vallata è stato ridotto a poco più di un poliambulatorio dove mancano risorse e personale; che il trasporto su rotaia  e rimasto pressoché immutato dal 1861, anno in cui è stata inaugurata la ferrovia; che i fantasiosi e per molti versi inutili interventi sulla strada di fondo si stanno rilevando un infinito sperpero di tempo e risorse; che in conseguenza delle politiche di marginalizzazione delle zone montane portate avanti dalla Giunta Regionale di cui anche Lui faceva parte,  la nostra vallata negli ultimi 10 anni  ha perso più del 10% della popolazione e potemmo continuare ancora nell’elencare le situazioni di criticità di cui Ceccarelli si sta finalmente rendendo conto e che invece i casentinesi vivono da anni  sulla propria pelle.

Come si apprende dalla stampa il “TOP” però Ceccarelli l’ha toccato in questi giorni presentando addirittura un’interrogazione(?) al Suo presidente della giunta regionale Giani sulla situazione legata ai collegamenti ferroviari di Arezzo.

Ma è lo stesso Ceccarelli, Assessore anche ai trasporti, che in pompa magna annunciava di essere riuscito nell’arduo intento di collegare in sole 2 ore e 45 minuti Stia con Firenze?

Ma è lo stesso Ceccarelli che è in maggioranza con il Presidente Giani?

Ma non è il capogruppo del partito, il PD, che governa ininterrottamente questo territorio da più di 70 anni?

E pur vero che oramai tutti noi abbiamo la memoria corta, ma così si esagera!

E siccome tutto si può dire di Ceccarelli fuorché non sia una persona accorta e prudente, se si espone al ridicolo in questo modo così sfacciato ed impudente, un motivo molto forte ci deve pur essere.

Vuoi vedere che dopo aver ignorato il Casentino come presidente della Provincia ed essersi scordato dei casentinesi come assessore Regionale alle infrastrutture ed ai Trasporti, oggi voglia blandire tutti noi per tentare il grande salto in Parlamento? Chi meglio di lui, dopo tutto questo “rinnovato” attivismo potrà di nuovo chiedere il voto a noi semplici ed ingenui “montanari” per poi servire a Roma i fiorentini?

A Napoli direbbero che dopo il Pacco e il Contropaccosi sta già preparando ancheil  Paccotto”!

Speriamo bene!

David Marri, Consigliere comunale Poppi

Ultimi articoli