fbpx
8.3 C
Casentino
mercoledì, 30 Novembre 2022

I più letti

Muore mentre si trovava in Casentino per festeggiare il Natale, dona reni, fegato, cornee e tessuti

Ancora una donazione di organi all’ospedale di Arezzo. E’ la seconda a distanza di pochi giorni. Il primo espianto multiorgano è stato effettuato nella notte di Natale e proprio la stessa notte Lorena Bucci, 74 anni di Lastra a Signa è stata colpita da emorragia celebrale. La donna si trovava in Casentino con la famiglia dove aveva festeggiato la vigilia. Ricoverata in rianimazione al San Donato di Arezzo alle 2,30 del 25 dicembre è deceduta ieri. I figli seppur addolorati per la perdita improvvisa della madre dopo un incontro con il personale del Coordinamento Donazione e Trapianto e il medico del reparto di Anestesia e Rianimazione,  hanno in comune accordo deciso di donare gli organi della propria cara.

E’ scattata  come sempre la macchina organizzativa che prevede uno stretto contatto tra il Centro di Riferimento Regionale e il Coordinamento donazione e trapianto sede di prelievo. Numerosi operatori sono stati coinvolti dagli operatori della Rianimazione al blocco operatorio. Quindi, nel corso della notte, le equipe di prelievo provenienti da Siena e da Padova hanno eseguito l’espianto del fegato, reni, cornee e tessuti. Nella stessa giornata di oggi il fegato verrà trapiantato a Padova e i reni saranno trapiantati su pazienti che sono nella apposita lista di attesa a Siena.

La Asl intende esprimere un ringraziamento ai figli per la grande sensibilità dimostrata , una scelta generosa come è sempre stata  la madre Lorena. Questa è un’ulteriore conferma di come siano in aumento la cultura e la sensibilità verso la donazione di organi e tessuti.

Ultimi articoli