Rinviato il Consiglio Comunale di Pratovecchio Stia che doveva approvare il bilancio preventivo e le tariffe delle imposte locali. La giustificazione asserita è un problema relativo al software che non ha permesso di definire le aliquote della Tari. Come avevo già espresso, non basta sorridere per fare il Sindaco, non basta elargirsi congrui compensi per essere un bravo amministratore.

L’improvvisazione è la cosa peggiore, ma se stavolta si può dare qualche attenuante al Primo cittadino, nulla può essere perdonato all’Assessore esterno proprio con delega al Bilancio che oltre a vantare una pluriennale esperienza, ricopriva la stessa carica nella passata amministrazione del Comune di Stia. Oh son sicuro che alla fine la colpa ricadrà sugli uffici incolpevoli, ricordo che nel novembre passato proprio per evitare problemi ci fu un incontro tra i responsabili Halley l’ex Sindaco di Pratovecchio e l’assessore al bilancio di Stia dove evidenziammo la necessità e l’urgenza di adeguare il sistema informatico quanto prima per poter essere operativi nei tempi dovuti.

Per questo colpisce il piccolo incidente tecnico che comunque potrebbe causare disagi e disservizi ai cittadini. Gli uffici non sono stati solerti? La responsabilità politica e di controllo spetta all’assessore competente. L’Assessore non è stato all’altezza dei propri compiti? Forse il Sindaco non è stato lungimirante nella scelta dei suoi collaboratori. Comunque sia un fatto è certo, questo banale errore denota superficialità ed approssimazione, proprio quello di cui il neonato Comune non ha bisogno in questa fase delicata della sua giovane vita.

Dispiace perché noi i cittadini li avevamo avvertiti e come recita il detto: chi è causa del suo mal pianga se stesso.

LISTA CIVICA COSTRUIAMO IL FUTURO Anselmo Fantoni