Per non incorrere in future sanzioni per chi esce di casa senza motivo derivanti dal nuovo decreto (multe da 400 a 3.000 euro), se andate a fare la spesa (o in farmacia) è bene tenere lo scontrino come prova giustificativa. Le forze dell’ordine faranno dei riscontri sulle autocertificazioni. Gli scontrini serviranno quindi a documentare in modo chiaro il motivo dello spostamento dalla propria abitazione. Infatti le forze dell’ordine possono procedere alla verifica dei motivi che hanno portato all’uscita. In questo specifico caso, nell’autocertificazione è necessario indicare che state andando a fare la spesa o in farmacia. A quel punto i moduli vengono ritirati ed è possibile proseguire verso il punto vendita. Nelle settimane successive le forze dell’ordin potranno fare i controlli e per dimostrare che le dichiarazioni rilasciate non sono false, sarà molto utile conservare gli scontrini.