fbpx
30.3 C
Casentino
martedì, 22 Giugno 2021

I più letti

Alcuni cittadini domano l’incendio presso Carda

Un lato negativo dell’estate e della siccità, che attanaglia il nostro territorio ormai da diverse settimane, è il rischio incendi, in particolare in zone boschive come quelle casentinesi. A pochi giorni dalle fiamme che hanno invaso e devastato la vegetazione al Groppino, tra Rassina e Corsalone nel Comune di Chiusi della Verna, un altro incendio ha usurpato i boschi nel Comune di Castel Focognano. Ma questa volta a domare le fiamme non sono stati i Vigili del Fuoco, bensì un gruppo di abitanti della zona.

Il principio d’incendio, ancora non chiarito se doloso o meno, è scaturito lunedì 30 luglio verso le ore 19.30 vicino al poggio di Carda: un sito immerso nella natura tra Castel Focognano e Santa Maria in Carda. Al divulgarsi delle prime fiamme, visibili fin da Rassina, alcuni abitanti delle località limitrofe, uomini e donne di Carda, Cinano e Calleta hanno dapprima dato l’allarme al 115 poi si sono rimboccati le maniche domando coraggiosamente le fiamme da soli, armati di secchi, coperte e terra, cercando tutto quello che poteva servire per evitare che le fiamme si sviluppassero pericolosamente verso le case vicine. All’arrivo dei Vigili del Fuoco, comunque tempestivo, l’incendio era spento, i vigili hanno semplicemente espletato le formalità per rendere sicura la zona ed evitare il ritorno di fiamma, poi si sono complimentati con le persone che con grande senso civico e spirito di collaborazione hanno evitato il peggio.

Considerato che la maggior parte degli incendi, purtroppo, è di origine dolosa, opera di persone che con poca coscienza creano notevoli pericoli, oltre che danneggiare la natura, un gesto come quello compiuto da queste persone deve rimanere come esempio per molti, visto il coraggio e il legame che hanno dimostrato con la propria terra e la natura circostante.

Ultimi articoli