A nome e in rappresentanza di tutte le Categorie, Associazioni e cittadini che fanno parte del Movimento intendiamo ringraziare chi ha riposto nel Movimento Casentinese “Salviamo l’Ospedale e i servizi del territorio” stesso la fiducia ed il mandato per portare avanti un percorso che a partire dall’incontro di domani (giovedì 21 dicembre alle ore 15 presso la sede dell’Unione dei Comuni) con le Istituzioni locali porti ad avere finalmente nell’Area Vasta Sud Est ed in Regione Toscana la voce di tutti i Casentinesi.

Quello che ci apprestiamo a fare è l’inizio di un lavoro che durerà nel tempo e intende invertire ciò che è stato fatto fino ad oggi.

Il Casentino non vuole e non può subire scelte verticistiche, imposte dall’Area Vasta e dalla Regione Toscana che continuino a penalizzare; in funzione di numeri e parametri che non corrispondono alle esigenze, necessità ed alla salute dei cittadini il proprio Ospedale, i servizi del Territorio e la risposta sanitaria degli anni futuri senza un’analisi seria, un confronto ed una trattativa che veda la persona umana al centro del problema al posto dei numeri delle promesse e del non conviene.

Proprio in quest’ottica e con questi propositi abbiamo accettato il delicato compito assegnatoci, augurandoci di esserne all’altezza e di rispondere con i risultati alla fiducia assegnataci.

Il Crest “Comitato Regionale Emergenza Sanità Toscana” Associazione di 13 Comitati Civici della nostra Regione, nato nel 2011 proprio in funzione della Difesa della Sanità nelle Aree Disagiate, Montane ed Insulari avendo dato l’adesione al Movimento Casentinese Salviamo l’Ospedale ed i Servizi Del Territorio mette a disposizione la propria collaborazione ed i propri mezzi per il bene del Movimento e di tutti i Cittadini del Casentino.

Valerio Bobini