«E giovedì 6 aprile a S. Mama presentazione pubblica del tracciato nel Comune di Subbiano. “Giovedì 6 aprile – spiega Tellini – presenteremo in un incontro pubblico che si svolgerà a Santa Mama il tratto di pista che riguarda il Comune di Subbiano, in collaborazione anche con l’Amministrazione Comunale”»

Quando abbiamo letto queste righe che fanno parte di un immancabile comunicato stampa, non abbiamo potuto che sorridere. Tranquilli, non si tratta di un pesce di aprile, è la realtà. Ma ci vuole molta fantasia e audacia per presentare un tratto di ciclopista a Santa Mama, luogo simbolo di tutti i cantieri infiniti e dei milioni spesi, spesso senza risultati concreti, sulla nostre disagiate strade. Forse, la parabolica milionaria di Santa Mama, costruita per eliminare un passaggio a livello (sic!), potrebbe servire proprio a questo; un lussuoso pezzo di collegamento alle altre ciclopiste, sfiziose ciliegine, spesso inutili e superflue, di torte (le strade) andate a male.

Comunque, dopo la presentazione del 6 aprile, attenderemo con rinnovata impazienza l’inaugurazione con la I maiuscola, quella del tratto stradale di Santa Mama, slittata ormai di qualche anno, ma che alla fine si farà, magari durante una campagna elettorale, con tanto di ricco buffet, codazzo di amministratori, leccattori di culo vari, e, in testa, Mister 18.000 preferenze, visibilmente soddisfatto…

Il Badalischio