da Comune di Bibbiena – “Occhio della città” è un nuovo dispositivo da oggi scaricabile gratuitamente da tutti i dispositivi e che aiuta i non vedenti a muoversi nelle città, a viverle nella pienezza delle loro risorse ( culturali, enogastronomiche, di servizio), ma che è talmente avanzata, chiara e accurata da essere non solo utilizzabile da parte di tutti ( cittadini ma soprattutto turisti), ma anche diventare uno strumento di promozione per le amministrazioni che vi aderiranno.

Con questo spirito il Lions Club regionale ha fatto sviluppare all’Università di Firenze questo nuovo strumento multimediale e si sta muovendo per fare in modo che le amministrazioni possano aderire al progetto, fornendo dati e implementando con i meta dati a loro disposizione questo dispositivo che dovrebbe diventare l’occhio della città in senso soprattutto sociale e culturale.

Questa mattina e in modo ufficiale, alla Presenza del Governatore Pierluigi Rossi, del Presidente del Lions Club Casentino Lorenzo Valdarnini, del referente Francesco Brami e di Franco Pagliucoli Consigliere regionale e già consigliere nazionale dell’Unione Italiana Ciechi, il Comune di Bibbiena con il Sindaco Filippo Vagnoli ha aderito, primo in Provincia, ad “Occhio della città”.

Nella provincia di Arezzo secondi i dati forniti dallo stesso Pagliucoli ci sono 830 tra non vedenti ed ipovedenti gravi. Inoltre lo stesso Consigliere regionale dell’Unione Italiana ciechi ha fatto presente che: “l’azione di prevenzione che attiverà il Lions è cosa assolutamente necessaria e urgente. Secondo una nostra valutazione interna, fatta su un campione di bambini in età scolare, nel 30% dei casi sono state rilevate problematiche di base che non vengono prese in considerazione o trascurate, proprio per mancanza di screening adeguati”.