fbpx
19.9 C
Casentino
domenica, 3 Luglio 2022

I più letti

BIBBIENA, A.D 2014-2019

da Valentina Ariani, Addetta Stampa Lista Civica Nuove Idee – Dalla disamina degli Atti Pubblici depositati presso il Comune di Bibbiena nel corso dell’anno 2014, riguardanti le delibere approvate all’interno del Consiglio Comunale dalla Giunta Bernardini, emergono alcuni punti che vorremmo sottoporre all’attenzione della cittadinanza. Durante gli anni di mandato della precedente amministrazione sono state infatti rilasciate almeno due concessioni edilizie per la costruzione di supermercati:

  • La prima riguarda Eurospin Spa, sito a Bibbiena in località Casamicciola, per cui sono stati spesi 1.250.000,00 euro. Fra le imprese esecutrici dei lavori figura anche la Bernardini Daniele SAS, per la quale il sindaco uscente rivestiva (e tuttora riveste) il ruolo di socio accomandatario ed amministratore.
  • La seconda è quella rilasciata per la costruzione di Lidl Italia S.R.L., realizzato anch’esso nel periodo della Giunta Bernardini per un importo di 2.000.000,00 di euro. Anche qui, tra le aziende appaltatrici, compare il nome della Bernardini Daniele SAS.

Il candidato sindaco Vagnoli Filippo (già Assessore al Bilancio nell’ultimo quinquennio) non era a conoscenza di queste vicende? La domanda che sorge spontanea è se alla base di tale operato non ci sia un conflitto di interessi, quantomeno sotto il profilo etico.

E che dire del candidato di centrosinistra Roberto Rossi, attuale Presidente e Rappresentante Legale del FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche)? Alla FIAF, che si configura come una Federazione di Associazioni, il Comune di Bibbiena ha concesso, fin dal 26.05.2005, l’uso gratuito del complesso fabbricato delle Ex Carceri, completamente ristrutturato. Successivamente, a partire dal 2014, l’amministrazione comunale ha rinnovato al FIAF l’utilizzo esclusivo di tutte le sale annesse al primo piano della struttura ed anche l’impiego di alcune parti del piano terra dell’edificio, ricevendo in cambio, come corrispettivo per l’affidamento in gestione del locale, il pagamento annuo di soli 500,00 euro. Poiché si tratta di un imponente fabbricato, il Comune può infatti riconoscere al concessionario (in base a questa nuova convenzione) un contributo annuo a titolo dell’incentivazione dell’attività svolta dal centro stesso. Sta di fatto, però, che non sappiamo se nei cinque anni successivi alla nuova convenzione (dal 2014 al 2019), questo contributo sia stato effettivamente erogato dal FIAF all’amministrazione comunale.

Riteniamo che sia giusto informare la cittadinanza su quanto detto e fatto durante questi anni di amministrazione. Seguiranno altri comunicati che speriamo possano essere di chiarimento per gli elettori chiamati alle urne per la scelta del candidato sindaco al comune di Bibbiena.

Ultimi articoli

Articolo precedenteTra Arte e Musica
Articolo successivoEcco i nomi della Lista Fare Comune