Il Comune di Poppi intende precisare la posizione dell’Ente sulla questione, recentemente dibattuta, del percorso dei “Cammini di Francesco”, itinerario turistico escursionistico che attraversa anche il Casentino. “Leggiamo da qualche giorno”, si legge nella nota, “Articoli fuorvianti sulla creazione del collegamento, come cammino religioso, tra Firenze e Chiusi della Verna. Intanto ci dobbiamo rallegrare del fatto che la Regione Toscana ha deciso di investire molte risorse in questa infrastruttura turistico-culturale che farà sensibilmente aumentare i frequentatori di questa direttrice, dando linfa agli operatori economici. Poi vogliamo affermare che non è vero che il Comune di Poppi si oppone al progetto. È invece vero che, seguendo alcune indicazioni a tutela del percorso storico, che passa dal passo della Consuma, prosegue per Pratovecchio-Stia e poi Camaldoli, Badia Prataglia e Chiusi della Verna, si sono avute delle rassicurazioni che sono state riportate nel progetto in approvazione, e che quindi ci vede del tutto d’accordo con la sua implementazione. In sostanza il progetto si articola così: da Firenze partiranno due direttrici, una quella sopra citata e un’altra che segue un percorso più di fondovalle, che prevede i passaggi da Vallombrosa, Montemignaio, Strada in Casentino, Poppi, Bibbiena e arrivo a Chiusi della Verna. Le due direttrici avranno lo stesso numero di tappe indicate (poi il pellegrino sceglierà come più ritiene opportuno) e all’incirca il solito numero di chilometri”.